January 29, 2019 / 9:09 AM / 10 months ago

Borsa Milano chiude in rialzo con utility, Azimut, in forte calo Juventus

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo recuperando parzialmente le perdite della vigilia tra borse europee positive nonostante l’incertezza di Wall Street per via di contrastanti trimestrali e timori attorno alle trattative Usa-Cina sul commercio internazionale.

Una trader a lavoro. REUTERS/Vasily Fedosenko

Resta alta l’attenzione al voto del parlamento britannico su importanti emendamenti alla Brexit.

In questa fase gli investitori preferiscono concentrarsi sui settori difensivi come le utility mentre i rialzi del greggio per le tensioni in Venezuela sostengono i petroliferi.

L’indice FTSE Mib sale dello 0,48% e l’ALL Share dello 0,51%. Il paniere Star cede lo 0,25%. In Europa il FTSEurofirst 300 segna un progresso dello 0,79%.

Proseguono le ricoperture su AZIMUT, miglior titolo del FTSE Mib con +2,9%. Sotto i riflettori di borsa dopo l’annuncio dei giorni scorsi sull’adozione di un nuovo metodo di calcolo delle commissioni di performance, il titolo beneficia oggi della promozione di Deutsche Bank a “buy” con prezzo obiettivo a 15,5 euro.

Denaro diffuso sulle utility, con SNAM e ITALGAS in progresso del 2% circa seguite a ruota da ENEL (+1,5%), A2A, (+1,4%), TERNA (+1,3%).

A sostenere la borsa milanese anche i petroliferi con ENI a +0,6+% e SAIPEM a +0,9%.

Debole il comparto bancario in un contesto fiacco in tutto il panorama europeo. Tra i più colpiti UBI in calo dell’1,9% e UNICREDIT a -1,2%. L’indice italiano di settore cede lo 0,42% contro +0,2% circa di quello europeo.

Le preoccupazioni per i negoziati tra Stati Uniti e Cina in programma a breve pesano sui titoli industriali orientati all’export, che a Piazza Affari trovano le vittime PIRELLI (-2,3%) e BREMBO (-1,4%).

Realizzi con volumi sulla JUVENTUS, in calo del 6,75% a 1,479 euro dopo la lunga corsa che da inizio anno ha visto il titolo del club bianconero accumulare un guadagno del 39%.

In calo dell’1,6% circa STM, che risente del taglio delle stime di ricavi nel quarto trimestre dell’americana Nvidia, a causa della debole domanda per i suoi chip dalla Cina.

Fuori dal FTSE Mib ASTALDI balza del 17,5% sulle attese di cessione dell’autostrada turca GOI.

Forte IT WAY che chiude il quinto giorno di intensi acquisti con un rialzo del 16,25%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below