January 21, 2019 / 10:56 AM / 6 months ago

BORSE EUROPA in rosso dopo dato Pil cinese debole

LONDRA (Reuters) -

Un trader a lavoro a Francoforte. REUTERS/Kai Pfaffenbach

Le borse europee sono in rosso oggi, dopo aver toccato i massimi da sei settimane, a seguito dei dati sul Pil della Cina che hanno confermato un rallentamento della seconda maggiore economia mondiale nel 2018, l’anno più debole dal 1990.

Alle 10.30 circa, l’indice europeo STOXX 600 segna un calo dello 0,34%, il tedesco DAX perde lo 0,44 percento e il britannico FTSE 100 guadagna lo 0,18%grazie al comparto petrolifero.

Gli investitori aspettavano i primi risultati societari, a iniziare da Henkel e Wienerberger, e secondo alcuni si prevedeva una reazione complessivamente positiva sul mercato, dopo che i recebti selloff hanno ridotto le valutazoni di diversi titoli.

“Non sono troppo pessimista”, dice Christian Stocker, responsabile azionario di UniCredit a Monaco. “Abbiamo visto revisioni degli utili molto negative nel quarto trimestre e ora le aspettative sono molto, molto basse”.

Stocker prevede che gli utili del quarto trimestre crescano del 5% su base annua e che nel primo trimestre l’EuroSTOXX 50 possa salire a circa 3.250 punti, il DAX a circa 11.500 e il FTSE MIB a 20.200.

“Finché avremo utili in crescita, bassa ma positiva, penso che ci sarà una solida base per il mercato azionario”, ha aggiunto.

Con i mercati statunitensi chiusi per il Martin Luther King Day, gli scambi saranno probabilmente sottili, ma le notizie sui risultati aziendali tengono occupati gli investitori.

** L’azienda chimica tedesca Henkel, è il maggiore ribasso dello STOXX 600, con un calo del 5,5%, dopo aver annunciato maggiori investimenti in nuovi marchi, marketing e digitalizzazione.

** Le azioni della società di annunci online Scout24 salgono invece del 2,6% dopo che è stata respinta un’offerta di acquisizione da 4,7 miliardi da parte delle società di private equity Hellman & Friedman e Blackstone, aprendo potenzialmente la strada a una guerra di offerte.

** “Riteniamo che Scout abbia ragione a rifiutare l’offerta”, dicono gli analisti di Liberum, aggiungendo che l’offerta valuta l’impresa a un EBITDA rettificato di oltre 14 volte, inferiore alle 19 volte che Silver Lake ha pagato per ZPG l’anno scorso. “Ora ci aspettiamo che emergano altre offerte”.

** Il più grande produttore di mattoni del mondo, Wienerberger, cala dello 0,4% dopo aver aumentato il dividendo, affermando che raggiungerà illivello più alto della guidance sugli utili del 2018 grazie ad acquisizioni e risparmi sui costi. Per gli analisti di UBS si tratta di risultati già prezzati dal mercato.

** Alcune note dei broker spostano le valutazioni di alcuni titoli. Air France cresce del 3,7% dopo che Davy Research ha aggiornato la valutazione a outperform, mentre Fraport guadagna il 2,9% dopo che Goldman Sachs ha alzato il giudizio a neutral da sell. Deutsche Telekom perde il 2,4% dopo che Berenberg ha tagliato il titolo a sell, Pandora PNDORA.CO scende del 2,4% dopo che Citi l’ha tagliato a “neutrale” da “buy”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below