January 21, 2019 / 10:01 AM / in 6 months

Indice dollaro a massimo due settimane dopo dati Cina, attende piano B su Brexit

A woman shows U.S. dollar bills at her home in Buenos Aires, Argentina August 28, 2018. REUTERS/Marcos Brindicci

NEW YORK (Reuters) - L’indice del dollaro sulle principali controparti ponderate in base al peso commerciale resta sui massimi delle ultime due settimane, grazie a un clima di fondo meno propenso al rischio di fronte agli ultimi dati macro dalla Cina.

** Alimenta il grado di incertezza del mercato anche l’atteso annuncio sul ‘piano B’ per la Brexit che Theresa May illustrerà tra poche ore al parlamento.

** A monte del recupero del biglietto verde — che torna a beneficiare del proprio ruolo di asset rifugio — la risalita dei rendimenti sulla curva Usa.

** Investitori e operatori statunitensi restano fuori dal mercato e la piazza Usa è ferma per il Martin Luther King Day.

** L’aggiornamento delle stime macro da parte del Fondo monetario internazionale presentato dal World Economic Forum di Davos mette in evidenza la revisione al ribasso sulle proiezioni della crescita globale per quest’anno e il prossimo.

** “I rischi sulla crescita globale sono sbilanciati verso il basso. Un acuirsi delle tensioni commerciali superiore a quanto finora il mercato incorpora rappresenta una minaccia per lo scenario da noi tracciato”, si legge nell’aggiornamento del ‘World Economic Outlook’.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below