January 8, 2019 / 2:33 PM / in 5 months

Dollaro sale, euro penalizzato da timori rallentamento economia

(Reuters) - Il dollaro si conferma tonico nei primi scambi americani nonostante le scommesse di una pausa nel ciclo di aumenti dei tassi di interesse della Federal Reserve.

** Il presidente Fed Jerome Powell venerdì ha detto che la banca non segue un percorso predefinito di rialzi di tassi e sarà sensibile ai rischi al ribasso che i mercati stanno prezzando.

** “Le crescenti attese che la Fed si prenderà una pausa nel ciclo di rialzi dei tassi... saranno un importante fattore nei prossimi giorni”, osserva Lee Hardman, strategist sul forex di MUFG a Londra.

** La debolezza dell’euro offre tuttavia sostegno al biglietto verde, che sale dello 0,4% circa rispetto a un paniere di altre principali divise. L’indice del dollaro ha perso circa il 2% da metà dicembre e resta attorno a un minimo di tre mesi.

** La moneta unica è penalizzata da nuovi segnali di rallentamento dell’economia della zona euro, dopo l’inattesa flessione mostrata questa mattina dalla produzione industriale tedesca, in calo per il terzo mese consecutivo.

** “Si tratta di ulteriori dati deboli che potrebbero finire per ostacolare i piani di stretta monetaria della Bce”, commenta Thu Lan Nguyen, forex strategist di Commerzbank. L’istituto centrale ha detto che lascerà i tassi stabili almeno fino a tutta l’estate 2019, ma Nguyen non si aspetta un inasprimento della politica monetaria fino al 2020.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below