January 7, 2019 / 8:21 AM / 6 months ago

Btp deboli, mercato ragiona su possibilità offerta 15 anni via sindacato

MILANO (Reuters) - Chiusura negativa per il mercato obbligazionario italiano, con gli investitori che mantengono un atteggiamento prudente, in attesa delle prime aste a medio-lungo termine, cui potrebbe aggiungersi un’operazione via sindacato sul tratto 15 anni.

Trader al lavoro REUTERS/Jeenah Moon

** Lasciate alle spalle le festività natalizie, i volumi, a detta di un operatore milanese, si mantengono piuttosto contenuti. “Il mercato non ha ancora preso una direzione chiara, anche perchè le incognite all’orizzonte non mancano”.

** Scongiurata la procedura d’infrazione per debito eccessivo con l’accordo sulla manovra tra governo italiano ed Unione europea, i fattori che potrebbero innescare nuove ondate di volatilità sono numerosi: dal voto del parlamento britannico sulla Brexit all’evoluzione del difficile negoziato sul commercio tra Stati Uniti e Cina.

** Il raffreddamento della congiuntura economica globale potrebbe rendere più prudenti del previsto le scelte di politica monetaria di Banca centrale europea e Federal Reserve, mentre le proteste dei gilet gialli in Francia sono segnalano il crescente malessere in uno dei Paesi pilastri portanti dell’Ue in vista delle elezioni europee di maggio.

** Se l’accordo sulla manovra ha congelato la tensione tra Roma e Bruxelles, il rapporto si mantiene complicato e i rischi possano emergere nuovi screzi non mancano. Con il nuovo anno, poi, si riapre l’agenda dei pronunciamenti delle agenzie di rating: il prossimo giudizio sull’Italia è atteso venerdì 11 gennaio da Dbrs.

** Intorno alle 17,20 lo spread tra Btp e Bund a 10 anni viaggia a 269 punti base da 264 punti base della chiusura di venerdì. Il tasso del decennale italiano sale a 2,90% da 2,88% della precedente chiusura.

** In una nota gli strategist di UniCredit sostengono che l’andamento del differenziale italiano, sceso brevemente sotto 250 pb poco prima di Natale, in concomitanza con la tregua con l’Ue sul bilancio 2019, in questa fase sarà legato a come gli investitori accoglieranno le prossime emissioni del Tesoro.

** Quest’anno il ministero dell’Economia dovrà collocare sul mercato circa 400 miliardi di euro di titoli pubblici. Sono 250 miliardi di euro le emissioni previste sul tratto a medio lungo-termine, a fronte di scadenze intorno a 200 miliardi.

** Domani sarà annunciato il dettaglio della prima asta a medio-lungo termine del 2019, in agenda venerdì 11 gennaio. Nelle attese di UniCredit, saranno messi a disposizione 2,5-3 miliardi del Btp 3 anni ottobre 2021, 1,5-2 miliardi del Btp 7 anni novembre 2025 e tra 750 milioni e 1,25 miliardi di euro del Btp 15 anni settembre 2033.

** A questo potrebbe aggiungersi nei giorni seguenti, secondo quanto riferito da tre fonti di mercato, l’emissione tramite sindacato di un nuovo Btp 15 anni.

** Anche nella nota degli strategist di UniCredit si fa riferimento a questa possibilità. Un’indicazione in tal senso — si legge — potrebbe arrivare dai dettagli delle aste a medio-lungo: se l’importo sul tratto extra-lungo fosse molto limitato o venisse proposto un titolo off-the run, questo potrebbe essere un’indicazione di una prossima emissione via sindacato sul tratto 15 anni.

** Secondo una delle fonti, la finestra naturale dell’offerta si aprirebbe la prossima settimana, sgombra da aste.

** “Siamo in una situazione di relativa tranquillità sul mercato e il Tesoro potrebbe approfittarne per portarsi avanti con il funding, visto che il 2019 sarà piuttosto impegnativo”, aggiunge la fonte.

** Oggi, in serata, verrà inoltre comunicato l’importo dell’asta Bot 12 mesi in agenda giovedì 10 gennaio gli strategist di UniCredit prevedono saranno messi a disposizione circa 7 miliardi, a fronte di una scadenza di 7,5 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below