November 26, 2018 / 4:14 PM / 14 days ago

Fca punta su nuovi modelli, anche Jeep per saturare impianti in Italia

MILANO (Reuters) - Fiat Chrysler (Fca) dovrebbe puntare sulla produzione di modelli Jeep in Italia e su un nuovo Suv Alfa come prime misure finalizzate a saturare le linee produttive e ad aumentare i margini nell’area Emea.

Il logo di Fiat Chrysler. REUTERS/Rebecca Cook

Lo dicono fonti sindacali, prima dell’incontro con il nuovo responsabile dell’area Emea, Pietro Gorlier, previsto per giovedì 29 ottobre.

Fca non ha voluto commentare.

Fonti sindacali prevedono che il gruppo punterà su una baby Jeep per Pomigliano, sulla Jeep Compass per lo stabilimento di Melfi e forse su un Suv Alfa per Mirafiori.

Secondo le stime sindacali, gli stabilimenti del gruppo in Italia in Polonia e Serbia viaggiano a tassi di utilizzo della capacità produttiva non lontana dal 50%.

Fa eccezione Melfi, dove si realizza anche la Jeep Renegade. Ma da diversi mesi anche questo stabilimento è al di sotto della piena capacità a causa dello stop alla linea della Punto.

Fonti sindacali dicono che dall’estate tecnici del gruppo stanno lavorando sulla linea, per cui si pensa a un nuovo modello a breve, che potrebbe essere la Compass.

A Pomigliano una prima misura potrebbe essere l’introduzione di una baby Jeep da realizzare sulla linea della Panda che dovrebbe essere confermata nonostante le voci di un trasferimento della produzione in Polonia.

La supercar Maserati, come Alfieri, sarebbe destinata allo stabilimento di Modena, che ha numeri ridotti.

Mirafiori ha ampi spazi inutilizzati, ma anche il problema di saturare la linea del Suv Levante. Potrebbe quindi essere realizzato un Suv Alfa Romeo di maggiori dimensioni rispetto alla Stelvio.

Si parla anche di 500 Giardiniera e 500 elettrica. Ma la 500, cono motorizzazione tradizionale, è attualmente realizzata nello stabilimento di Tychy in Polonia.

“Ci sono grandi attese negli stabilimenti, vogliamo avere certezze su quali modelli saranno assegnati all’Italia e sui tempi di realizzazione”, dice Gianluca Ficco, responsabile settore auto della Uilm. “Abbiamo urgenza di sapere innanzitutto la missione degli stabilimenti che vedono scadere gli ammortizzatori sociali (il polo torinese dove si produce Maserati e Pomigliano a fine 2019)”.

Il piano industriale annunciato il primo giugno dallo scomparso Sergio Marchionne prevedeva di investire 9 miliardi di euro in nuovi modelli elettrici e ibridi, su un totale di investimenti per 45 miliardi, nel tentativo di raddoppiare l’utile operativo entro il 2022.

Il nuovo AD, Mike Manley, ha detto che intende portare i margini dell’area Emea a livello dei concorrenti.

Nel 2017 Fca ha realizzato un margine del 3,2% rispetto al 7,3% di PSA. Il piano prevede un aumento dei margini al 5-7% entro il 2022.

(Stefano Rebaudo, Agnieszka Flak)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below