October 26, 2018 / 7:37 AM / 22 days ago

BTP deboli in attesa verdetto S&P, pesano sempre tensioni politiche

Un operatore a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

MILANO (Reuters) - MILANO, 26 ottobre (Reuters) - Il secondario italiano appare in calo, mentre il mercato aspetta il verdetto di S&P sullo sfondo delle perduranti tensioni fra Roma e Bruxelles. Lo spread si è ampliato dopo lo svolgimento delle aste.

** “Il mercato è debole, e mi aspetto un possibile ulteriore peggioramento in seduta sulla scia dei timori di un altro downgrade” dice un trader italiano. “Non prevedo movimenti drammatici, ma un possibile peggioramento con l’apertura Usa. Un downgrade da parte di S&P è parzialmente prezzato, ma non del tutto. Quello che è pienamente previsto è un outlook negativo. Uno scenario che innescherebbe reazioni più pesanti, in quanto non prezzato, è un downgrade con outlook negativo”.

** In serata a mercati americani chiusi è atteso quindi il pronunciamento di S&P che attualmente assegna all’Italia il giudizio ‘BBB’ con outlook stabile. Una settimana fa, Moody’s ha tagliato di un ‘notch’ il rating dell’Italia portandolo a ‘Baa3’ con outlook a stabile, citando l’inserimento di un deficit elevato nel documento programmatico di bilancio e l’assenza di un’agenda coerente di riforme che stimolino la crescita nel medio-lungo termine.

** L’andamento del mercato è leggermente peggiorato dopo le aste con cui stamane il Tesoro ha collocato complessivi 3,996 miliardi di euro fra un Btp indicizzato all’inflazione europea e un Ctz, a fronte di una forchetta prevista fra i 3 e i 4 miliardi. Il nuovo Ctz novembre 2020 ha registrato un rialzo del rendimento al massimo da agosto 2013: 1,626% da 0,715% dell’asta di fine settembre sul titolo marzo 2020.

** “Il mercato, che prima delle aste era più sostenuto, probabilmente in maniera ‘artificiosa’ per le richieste di ‘bid’ da parte del Tesoro, dopo i collocamenti ha visto venir meno le richieste. Ma questo non rappresenta niente di eccezionale. Accade spesso in seduta d’aste”, dice il trader.

** “Ovviamente sul mercato pesa il timore di una rottura del dialogo fra l’Ue e l’Italia”, dice ancora il trader in riferimento al tema principale di questo periodo, la difficile trattativa tra Bruxelles e Roma sulla manovra 2019, con le tre settimane concesse dall’esecutivo Ue al governo italiano per formularne una nuova versione dopo la bocciatura di martedì scorso.

** Dopo le aste di oggi e quelle sul Bot a 6 mesi in agenda lunedì, martedì prossimo 30 ottobre avrà luogo l’appuntamento chiave della tornata d’aste: i collocamenti a medio lungo in occasione dei quali il Tesoro metterà a disposizione degli investitori tra 4 e 5,5 miliardi di euro nelle riaperture del Btp a 5 anni, in quello a 10 anni e nel Ccteu 2025.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below