October 25, 2018 / 10:25 AM / 23 days ago

BORSE EUROPA resistono a sell-off globale

LONDRA (Reuters) - I mercati della zona euro risultano questa mattina piuttosto resilienti al sell-off globale, registrando modesti guadagni nonostante le forti perdite di Wall Street e delle borse asiatiche, anche se i deboli risultati di AB InBev e WPP rafforzano i timori degli investitori per il rallentamento della crescita dei profitti.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

L’indice della zona euro STOXX è calato nelle prime battute fino a -0,8% per poi risalire a +0,86% alle 12 circa. L’indice tedesco DAX ha prima raggiunto il livello più basso dall’8 dicembre 2016, poi ha annullato le pedite e ora guadagna lo 0,5% circa. L’indice spagnolo e quello italiano guidano il mercato e guadagnano rispettivamente l’1,2% e l’1,4%. Pierre Bose, cappo della strategia europea per Credit SuisseWealth Management, dice che la correzione più che dovuta era sul mercato statunitense, mentre l’Europa è già stata ipervenduta.

“È incoraggiante che i mercati europei stiano cominciando ad affrontare con successo la situazione, dato il calo che si è avuto per i titoli Usa. Se si trova un po’ di sostegno per i mercati non-Usa, sicuramente sarà un aiuto al sentiment generale”. ** In negativo, si segnala il gruppo di advertising WPP, che in apertura ha perso il 22% e ora cala del 16%, toccando la quotazione più bassa dal dicembre 2012, dopo il taglio dell’outlook. WPP ha trascinato tutto il settore media, che ora perde quasi il 2,6%, nella giornata peggiore dal voto sulla Brexit nel giugno 2016.

** Il produttore belga di birra AB InBev perde quasi l’8% dopo aver dimezzato il dividendo a causa della volatilità nei mercati emergenti.

** La produttrice svedese di macchinari per il settore minerario Epiroc perde quasi il 4% (ma è arrivata a calare del 9,4%) dopo aver registrato ordini per il terzo quadrimestre ben al di sotto delle attese. I risultati positivi delle banche aiutano invece a rafforzare il clima.

** La svizzera UBS guadagna l’1,9% dopo aver registrato un aumento del 32% nei profitti netti del terzo trimestre e aver annunciato che punta a ad aumentare i profitti della gestione delle ricchezze al punto più alto del target nel 2019-2021. Ne risente positivamente tutto il comparto bancario, che cresce di quasi l’1,5%.

** In rialzo anche il settore automobilistico grazie al buon risultato della francese Peugeot, che guadagna oltre il 7%.

** Va bene anche il settore tech, +1,4%, nonostante ieri il Nasdaq abbia registrato la peggiore perdita dall’agosto 2011. L’azienda tedesca di logistica Kion aumenta del 14% dopo il forte aumento degli ordini. E la finlandese Konecranes, specializzata in macchinari per l’industria pesante, guadagna il 13,6% grazie ai profitti superiori alle attese.

** Dometic perde invece oltre il 12%, dopo che il produttore di componenti per camper ha registrato profitti in linea con le attese.

(Helen Reid)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below