October 24, 2018 / 11:57 AM / a month ago

Greggio, Brent in ribasso verso quota 75 dollari, nonostante sanzioni Iran

Pompe petrolifere in azione a Midland, Texas. Foto del 22 agosto 2018. REUTERS/Nick Oxford

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio estendono il ribasso verso quota 75 dollari al barile ai minimi da fine agosto, sotto pressione a causa dei timori di un possibile calo della domanda, nonostante siano in arrivo le sanzioni Usa contro l’Iran.

** Un segnale che l’offerta é abbondante arriva dal dato sulle scorte diffuso dall’American Petroleum Institute, che evidenzia un aumento superiore alle attese di 9,9 milioni di barili. Il dato ufficiale è previsto alle 16,30 italiane.

** Intorno alle 12,20 italiane il contratto sul Brent perde 41 cent a 76,03 dollari. Il greggio leggero Usa Wti guadagna 1 cent a 66,44.

** “L’aumento delle scorte e l’aumento dei paesi produttori calma i timori sull’offerta legati all’embargo all’Iran”, dice Norbert Ruecker, di Julius Baer.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below