October 24, 2018 / 10:16 AM / 5 months ago

Borsa Milano debole a fine mattina: male banche, balzo Saipem, tonfo Stm

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si avvia a chiudere debole la mattinata, complici le indicazioni sull’avvio in calo di Wall Street, ma anche un dato Pmi della zona euro in flessione e sotto il consensus.

La sede di Borsa Italiana a Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

** Un trader segnala anche l’indicazione della banca centrale svedese di un rialzo dei tassi a dicembre o a febbraio. Stoccolma, spiega il trader, in generale segue le mosse della Bce e quindi il fatto che invece si muova così in anticipo rispetto a settembre 2019, cioè quando ci si aspetta che Francoforte alzi i tassi, ha prodotto nervosismo sui mercati, spiega il trader.

** L’indice FTSE Mib alle 12 cede 0,10%, l’Allshare lo 0,01%. Volumi per 720 milioni di euro.

** Debole tutto il settore bancari, peggiorato dopo il dato del Pmi ma anche sulla scia di non brillanti risultati trimestrali e stime sui ricavi di Deutsche Bank che deprimono il titolo. Soffrono in particolare le banche medie come BANCO BPM (-1,48%), BPER BANCA (-1,45%) e UBI BANCA (-2,09%), mentre contengono il ribasso entro l’1% le big UNICREDIT (-0,87%) e INTESA SANPAOLO (-0,93%).

** Discorso a parte per BANCA CARIGE che balza del 4,08% dopo la nota di ieri che conferma che il piano sul capitale sarà presentato entro fine novembre e annuncia l’incarico a Ubs per sondare eventuali alleanze strategiche.

** Ben comprata SAIPEM (+4,31%) grazie anche alla conferma della guidance sul 2018.

** STMICROELECTRONICS scivola dell’8,87% dopo i conti del trimestre e la guidance, secondo alcuni analisti nella parte bassa. Pesa anche l’outlook non brillante fornito da Texas Instruments.

** Balzo dei titoli del lusso come MONCLER (+3,28%) e SALVATORE FERRAGAMO (+1,36%). Gli analisti di Mediobanca Securities ricordano che ieri Kering ha annunciato ricavi del terzo trimestre migliori del consensus e che la normalizzazione della crescita di Gucci ancora si deve verificare.

** TISCALI scivola del 10%: è di ieri la notizia dell’interruzione delle trattative con gli azionisti di riferimento sulla sottoscrizione di un bond convertibile cum warrant fino a 15,6 milioni.

** Tonica PIAGGIO (+5,43%) dopo i risultati trimestrali che, secondo un analista non citabile, aumentano la visibilità sui target di fine anno.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below