October 9, 2018 / 3:45 PM / a month ago

Btp, chiusura in lieve rialzo dopo forte calo, spread a 300 da picco 317

MILANO (Reuters) - Prevale qualche acquisto in chiusura sui Btp, che recuperano dopo il forte calo della mattinata, in un mercato preoccupato per una manovra 2019 che farà salire il deficit/Pil al 2,4% ma allo stesso tempo già ampiamente corto sul paese.

Un trader di Unicredit al lavoro a Milano. Foto del 13 giugno 2013. REUTERS/Alessandro Garofalo

** Lo spread Btp/Bund chiude in area 300 pb dopo essersi spinto fino a 317, in vista di quota 326 di fine maggio, il massimo da 5 anni toccato nei giorni più tesi che accompagnarono la nascita del governo M5s-Lega.

** Il rendimento decennale italiano chiude appena sopra il minimo intraday di 3,52%, contro il 3,72% di fine mattinata, nuovo massimo da febbraio 2014. Il trentennale rientra sotto il 4%, soglia superata oggi per la prima volta da agosto 2014.

** “Il mercato è corto, troppo, e l’eccesso di corto spiega queste oscillazioni” afferma un trader. “Temo che il mercato sia ormai arrivato a considerare l’Italia junk, ma la realtà è ancora diversa. Un decennale al 3,50% vista la situazione ci può stare, oltre mi pare esagerato se si guarda ai fondamentali”.

** I Credit default swap a 5 anni sul debito italiano si sono riportati sopra 270 pb, di nuovo ai massimi da luglio 2013 visti a fine maggio: come evidenzia il grafico seguente si tratta di un livello di Cds in linea con quello di emittenti con rating ‘non investment grade’.

Attualmente l’Italia ha un rating due gradini sopra il livello ‘junk’ per Moody’s, S&P e Fitch (per Dbrs la valutazione è tre gradini sopra). Moody’s si esprimerà sul rating watch negativo entro ottobre, S&P si pronuncerà il 26, mentre Fitch ha da poco messo un outlook negativo sul paese.

** In tale contesto, domani si apre la tornata d’aste di metà mese, con 6 miliardi di Bot a 12 mesi. In chiusura, sul mercato grigio, il Bot scambiava a 0,91/1,02, da 0,436% di un mese fa, segnando potenzialmente un massimo d’asta almeno da ottobre 2013.

** Sul mercato primario arriveranno domani anche 3 miliardi di Bund decennali (agosto 2028) e fino a un miliardo di decennali portoghesi (ottobre 2028), oltre a buoni greci a 3 mesi per 625 milioni.

** L’offerta italiana prosegue giovedì col medio lungo: fino a 6,5 miliardi di Btp, suddivisi tra il nuovo 3 anni ottobre 2021 e le riaperture dei benchmark a 7 e 15 anni.

** Lo spread Italia/Spagna ha raggiunto oggi i 211 pb, segnando un nuovo massimo storico, prima di una chiusura a 193.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below