October 5, 2018 / 10:23 AM / in 2 months

GREGGIO rimbalza su sanzioni Iran e prospettive forniture incerte

LONDRA (Reuters) - Il greggio rimbalza verso i massimi da quattro anni con i trader che anticipano un mercato teso a seguito delle sanzioni Usa sulle esportazioni di petrolio dall’Iran.

** Alle 12 italiane il futures Brent a Londra sale di 30 centesimi al barile a 84,88 dollari. Ieri il Brent ha ceduto 1,34 dollari al barile o l’1,6%, anche che se il contratto si appresta a chiudere la settimana con una crescita di circa il 2,5%.

** Il derivato Usa cresce dello 0,5% a 74,83 dollari.

** “Il sentiment del mercato è eccezionalmente ottimista sulla scia dei timori che la richiesta Usa di embargo petrolifero sull’Iran possa causare una significativa riduzione delle forniture”, osserva un broker.

** Ieri, tuttavia, i contratti sul petrolio sono scesi a causa dell’incremento delle scorte e dopo l’annuncio che Arabia Saudita e Russia aumenteranno la produzione per compensare almeno in parte le attese riduzioni dall’Iran, il terzo produttore di greggio all’interno dell’Opec.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below