September 27, 2018 / 11:27 AM / 8 months ago

Greggio, prezzi in rialzo 1% in vista calo offerta Iran

Il pieno di carburante in una stazione di servizio di Caracas. Foto del 24 settembre 2018. REUTERS/Marco Bello

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in rialzo di circa l’1% spinti dalla prospettiva di una carenza di offerta globale in vista delle sanzioni statunitensi contro le esportazioni iraniane che entreranno in vigore tra cinque settimane.

** Intorno alle 13,00 italiane il contratto sul Brent per consegna dicembre, il più trattato, guadagna 59 centesimi a 81,38 dollari al barile, dopo aver toccato martedì 82,55 dollari, livello più alto da quattro anni. Il contratto per consegna novembre scade domani.

** Il futures novembre sul greggio leggero Usa sale di 74 cent a quota 72,31 dollari.

** Nei giorni scorsi il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha chiesto all’Opec di aumentare la sua produzione per impedire un ulteriore rialzo dei prezzi in vista delle elezioni per il rinnovo di gran parte del Congresso Usa che si svolgeranno a novembre.

** Gli analisti vedono consistenti rischi al rialzo per le quotazioni del greggio che potrebbero salire verso quota 100 dollari in caso di un irrigidimento del mercato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below