September 25, 2018 / 7:41 AM / 2 months ago

Banca del Giappone valuterà rischi politica ultraespansiva

Il governatore della Banca del Giappone Haruiko Kuroda. REUTERS/Toru Hanai

OSAKA (Reuters) - Banca del Giappone è entrata in una fase in cui deve considerare non solo i meriti ma anche gli effetti collaterali del suo massiccio programma di stimolo “in maniera equilibrata”.

Lo ha detto il goverantore Haruiko Kuroda, sottolineando inoltre come l’impegno recentemente assunto di mantenere i tassi molto bassi per un “periodo prolungato” non significa che i tassi resteranno permanentemente vicino allo zero e che l’istituto centrale potrebbe alzare il costo del denaro se l’inflazione accelererà.

I commenti di Kuroda mettono in evidenza i crescenti timori di Banca del Giappone sull’aumento dei costi e la diminuzione dei benefici del radicale programma di stimolo all’economia, che ha eroso gli utili delle banche senza riuscire ad far risalire l’inflazione verso il target del 2%.

Nei verbali della riunione di politica monetaria di luglio, diffusi oggi, alcuni esponenti del board hanno avvertito della necessità di valutare più seriamente i rischi potenziali della politica ultra-espansiva, come l’impatto negativo sul sistema bancario del Paese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below