September 21, 2018 / 2:59 PM / 2 months ago

Poste punta ad aumentare quota in Sia

La sede di Poste Italiane a Roma. Foto del 30 maggio 2016. REUTERS/Alessandro Bianchi/File Photo

MILANO (Reuters) - Poste Italiane punta ad aumentare la sua quota in Sia attorno a 50% per incrementare la sua presenza nel settore dei pagamenti digitali.

Lo riferiscono due fonti vicine alla situazione confermando indiscrezioni stampa.

Cdp ha il 34,5% di Sia in trasparenza attraverso il veicolo FSIA Investimenti. Poste, che già ha una partecipazione indiretta del 15% di Sia, vorrebbe comprare la quota di Cdp, per le fonti.

La vendita sarebbe comunque legata a un via libera del governo, che ha attraverso il Mef una quota di poco inferiore a 30% nelle stesse Poste e che controlla Cdp. A sua volta Cdp ha il 35% di Poste.

Il Sole 24 Ore scrive oggi che Poste ha scelto JPMorgan come advisor per un potenziale deal.

JPMorgan non ha commentato mentre Cdp non è stato immediatamente disponibile per un commento.

A fine agosto una fonte aveva riferito che Sia, gruppo attivo nel settore dei servizi e delle infrastrutture di pagamento, si stava avvicinando la quotazione in Borsa.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below