September 10, 2018 / 10:27 AM / 2 months ago

Btp sugli scudi, spread su Bund in calo sotto 235 pb, decennale in area 2,75%

MILANO (Reuters) - Partiti la scorsa settimana ma rafforzatesi durante il weekend, i tono distensivi e l’apertura al dialogo con la Ue sui dossier di politica economica e conti pubblici da parte del governo giallo-verde incontrano indubbiamente il favore dei mercati finanziari.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

** Ancora in luce quindi la carta italiana, che continua a guidare il recupero dei periferici su Germania mentre si avvicina l’appuntamento con l’aggiornamento al Def e la legge di Bilancio 2019.

** Rispetto ai 250 punti base di venerdì scorso in chiusura la forbice di rendimento tra Btp e Bund decennali arriva a chiudersi al di sotto dei 235 centesimi, con un tuffo su piattaforma TradeWeb a 233,6 punti base, record dal 2 agosto.

** Parallela al rientro dello scarto di rendimento su Germania la flessione dei derivati credit default swap, che assicurano dal rischio di insolvenza sovrana, con il contratto a cinque anni intorno a 222 centesimi.

** Positivo ovviamente il riscontro dei broker, con Morgan Stanley che consiglia acquisti “tattici” su Btp e azioni italiane in vista della legge di bilancio, che ritiene punterà a un rapporto deficit/Pil pari a 2,2% nel 2019.

** Tra gli addetti ai lavori si respira un clima di cauto ottimismo, mettendo però in evidenza come il volume contenuto degli scambi lasci ampio spazio alla volatilità.

** “Siamo tornati sui livelli dei primi di agosto, con il rendimento del decennale sotto 2,75%, ma i volumi restano bassi, lievemente superiori a quelli visti in fase di discesa” spiega Piero Grilli, responsabile per il trading in titoli di Stato a Banca Akros.

** “Ci si dovrebbe mantenere in quest’area fino a notizie concrete sulla manovra, al di là delle singole esternazioni. Spagna e Portogallo restano lontani, considerando che se il primo obiettivo fosse Lisbona il decennale portoghese rende meno di 1,90%” aggiunge.

** Tra le variabili che tengono il mercato un po’ sotto pressione l’appuntamento con le aste di metà mese: mercoledì 6 miliardi di euro di Bot a 12 mesi e giovedì il collocamento a medio e lungo termine i cui dettagli saranno comunicati in serata.

** Gli operatori scommettono sull’annuncio del nuovo Btp a sette anni novembre 2025, sulla riapertura dell’aprile 2021 e idealmente anche del trentennale marzo 2048.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below