August 22, 2018 / 3:55 PM / 4 months ago

Borsa Milano chiude negativa con banche, male auto, ma balzo Pininfarina

MILANO (Reuters) - Piazza Affari prosegue all’insegna dell’incertezza, confermando che gli investitori hanno adottato una posizione di attesa sull’Italia, in vista della manovra economica d’autunno.

La Borsa di Milano REUTERS/Alessandro Garofalo

Il mercato guarda allo spread che è attorno a 270 e al rendimento del Btp che resta intorno al 3%, valori che invitano alla cautela.

Teme che la politica fiscale del nuovo governo, meno attenta alla disciplina fiscale, inneschi reazioni negative degli investitori sulle attività italiane.

** L’indice FTSE Mib, l’AllShare chiudono in ribasso di circa lo 0,4%. Volumi per un controvalore pari a circa 1,7 miliardi di euro.

** L’indice FTSEurofirst 300 sale dello 0,04%.

** ATLANTIA, da giorni sotto pressione dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, gestito dalla controllata Autostrade per l’Italia, oggi estende il ribasso su un movimento di correzione dell’andamento positivo di ieri. Secondo un trader, ieri la notizia di un ingresso della Cassa Depositi e Prestiti nel capitale della società, “uscita nel finale di seduta, ha sostenuto il titolo. Oggi i prezzi correggono, dopo la smentita del Mef, che ha chiarito che Tria non è d’accordo a fare un’operazione di quel tipo”.

** I bancari ritracciano dopo la buona giornata di ieri. Il paniere italiano cede lo 0,49% circa da uno Stoxx di settore praticamente stabile. UNICREDIT positiva, INTESA SANPAOLO perde più dell’1%.

** Il settore automotive cala dopo il profit warning di Continental: lo stoxx europeo scende del 2,8%. A Milano ne risente soprattutto PIRELLI, che cala del 4,58%.

** Scendono anche BREMBO, CNH INDUSTRIAL, SOGEFI.

** FIAT CHRYSLER debole con il settore, non sembra risentire delle indiscrezioni del Wall Street Journal che parlano di trattative con Kkr per la cessione della controllata Magneti Marelli. Gli azionisti Fca probabilmente avrebbero maggiori benefici se l’operazione di scorporo e collocamento in borsa, già annunciata, proseguisse per la sua strada.

** Il balzo del greggio sostiene i petroliferi: ENI e SAIPEM.

** PININFARINA in deciso rialzo, in un mercato che elabora la notizia del prossimo incontro con gli analisti a settembre, il primo dal 2008, che si immagina dia qualche target in grado di sostenere le quotazioni.

** Sale H-FARM dopo che il fondatore e AD Riccardo Donadon dice che l’anno prossimo segnerà il passaggio dall’Aim al Mta oppure il delisting.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below