August 20, 2018 / 10:15 AM / 3 months ago

BORSA MILANO prosegue incerta, Atlantia pesante, bene Salini Impregilo

MILANO (Reuters) - Piazza Affari prosegue all’insegna dell’incertezza, zavorrata da Atlantia, che, di fatto, soffoca il tentativo di rimbalzo registrato nelle prime battute.

La Borsa di Milano REUTERS/Alessandro Garofalo (ITALY - Tags: BUSINESS)

Dopo il crollo del ponte a Genova, il 14 agosto scorso, la società a cui fa capo Autostrade per l’Italia — al centro di polemiche di natura politica e interessata dalla procedura del governo per revocare la concessione — è oggetto di scambi vorticosi, con una netta prevalenza delle vendite.

Sul resto del listino, timidi rimbalzi, bilanciati dalla debolezza di alcuni titoli guida, come ENEL, MEDIASET, UNICREDIT e GENERALI.

** Attorno alle 11,45, l’indice FTSE Mib, l’AllShare il MidCap e lo Star guadagnano tutti lo 0,2% circa. Volumi per un controvalore pari a circa 550 milioni di euro.

** L’indice FTSEurofirst 300 sale dello 0,6% circa.

** ATLANTIA ancora protagonista, come accade in ogni seduta dal 14 agosto. Il titolo cede il 9% circa con volumi oltre i 6 milioni da una media sotto i 3 milioni nell’intera seduta negli ultimi 30 giorni. Sabato scorso i vertici di Aspi hanno annunciato un piano di investimenti e aiuti alle famiglie colpite dalla tragedia da 500 milioni. Sul fronte politico, rispondendo ad indiscrezioni di stampa, Matteo Salvini ha detto di non sapere nulla di una legge ad hoc per togliere la concessione ad Aspi.

** Pesante la controllata AUTOSTRADE MERIDIONALI.

** Oltre ad aver avviato la procedura per la revoca della concessione ad Aspi, il governo ha annunciato una revisione di tutte le concessioni di infrastrutture. Ne risentono ASTM e SIAS. Apparentemente non colpite dalla mossa del governo le utilities, che gestiscono le reti idriche.

** In sofferenza da tempo, zavorrate dall’andamento dello spread tra i rendimenti di Btp e Bund, le banche, dopo aver provato a risollevarsi in avvio, hanno invertito la tendenza e sono tornate a cedere terreno: il paniere italiano scende dello 0,4% circa. Spunti per MEDIOBANCA, mentre arrancano BANCO BPM, BPER BANCA, UBI BANCA e INTESA SANPAOLO.

** Complessivamente bene il risparmio gestito (BANCA MEDIOLANUM, BANCA GENERALI, AZIMUT e FINECOBANK).

** L’andamento dei prezzi del greggio sostiene i petroliferi: in denaro ENI, SAIPEM e TENARIS.

** Ritrovano il segno più alcuni tra i titoli maggiormente penalizzati di recente: FIAT CHRYSLER, EXOR, PRYSMIAN e LEONARDO.

** SALINI IMPREGILO festeggia un duplice annuncio riguardante la controllata Lane: la cessione di un asset e un contratto.

** In scia ASTALDI, che forse beneficia anche dell’annuncio del governo di un mega-piano di investimenti nelle infrastrutture, che dovrebbe essere varato a settembre.

** La prima giornata di campionato premia la ROMA, vittoriosa per 1 a 0 sul campo del Torino e la JUVENTUS, mentre la LAZIO risente della sconfitta per 2 a 1 contro il Napoli. Poco mossa la JUVENTUS che sabato ha battuto con fatica il Chievo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below