June 7, 2018 / 7:38 AM / 5 months ago

Borsa Milano chiude in calo, male banche e lusso, brilla Saipem

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in negativo, in linea con le altre borse europee, dopo una mattinata positiva, in un mercato appesantito dalle banche e dal lusso.

L'ingresso principale di Borsa Italiana a Milano. Foto del 10 dicembre 2012. REUTERS/Stefano Rellandini

I mercati continuano a monitorare i possibili piani di spesa del nuovo governo che rischiano di indebolire il valore dei titoli di Stato italiani, ampiamente presenti nei portafogli degli istituti di credito.

** L’indice FTSE Mib ha chiuso in calo dello 0,18% così come l’Allshare. Volumi per un controvalore di 2,47 miliardi di euro.

** Il benchmark europeo Stoxx 600 perde lo 0,16%, mentre Wall Street è lievemente positiva.

** Tra i peggiori i titoli del lusso, con SALVATORE FERRAGAMO che perde il 3,43%, MONCLER a -2,57% e BRUNELLO CUCINELLI a -4,76%, in scia al comparto europeo, che si attesta a -1,38%. Il settore è zavorrato da Hermes (-5,11%), il cui rating sul titolo è stato abbassato per la terza volta in una settimana da Exane Bnp Paribas, arrivando a “underperform” da “neutral”, sui timori che il potenziale di crescita sia limitato dopo la recente sovra performance in Borsa. Anche Lvmh a Parigi perde il 3,3%, con i trader che citano una lettura incrociata negativa relativa alla presentazione agli investitori di Kering (-4,15%). Qualche analista ritiene inoltre che la domanda cinese nel luxury possa rallentare alla fine dell’anno, anche se oggi uno studio di Bain & Company per Altagamma stima per il 2018 una crescita del mercato globale dei beni di lusso del 6-8% a tassi costanti.

** Deboli le banche, con l’indice italiano del settore a -1,21%, in controtendenza rispetto a quello europeo, in rialzo dello 0,42%. UNICREDIT perde l’1,64%, INTESA SANPAOLO l’1,19%, UBI BANCA, il cui rating è stato tagliato da Credit Suisse a ‘neutral’ da ‘outperform’, l’1,51%.

In una intervista a Reuters, il senatore della Lega Alberto Bagnai ha detto che il governo deve bloccare la riforma del credito cooperativo fino a quando le regole europee continueranno a penalizzare le banche italiane, dopo che ieri il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato l’intenzione di rivedere la disciplina riguardante Bcc e banche popolari. Si tratta di una mossa che crea incertezza, perché non è chiaro cosa succederà alle banche che si sono già trasformate in Spa.

** POP SONDRIO perde l’1,3%: per un trader le dichiarazioni di Conte allontanano la sua trasformazione in Spa e quindi anche le prospettive di m&a.

** In controtendenza BPER, che sale dell’1,9% dopo un upgrade a “buy” da parte di Equita.

** MEDIASET, che ieri è salita del 3%, chiude in calo dello 0,9%. Oggi l’AD Pier Silvio Berlusconi ha detto di non temere contraccolpi dal nuovo governo.

** Chiusura in calo dell’1,47% anche per TELECOM ITALIA. Oggi l’AD Amos Genish ha promesso la separazione della rete entro l’anno, dopo che ieri AgCom ha dato un primo via libera.

** Migliore del listino principale SAIPEM in rialzo del 5,06% dopo che Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e il Consorzio Cepav due hanno firmato il contratto per la realizzazione del primo lotto costruttivo della tratta alta velocità/alta capacità Brescia-Verona, per un valore di 1,645 miliardi.

** ASTALDI sale del 2,85%, dopo le indiscrezioni stampa secondo le quali un potenziale acquirente ha valutato il 33% del ponte sul Bosforo 467 milioni di dollari. L’aumento di capitale della società è condizionato al ricevimento di un’offerta vincolante sull’asset turco.

** Balza del 14,5% SAES GETTERS, che ha firmato un un accordo con l’americana Entegris per la cessione del business della purificazione dei gas, che comporterà una plusvalenza di 229 milioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below