May 30, 2018 / 7:46 AM / in a year

Borsa Milano rimbalza di oltre 2% sostenuta da banche

MILANO (Reuters) - Dopo una mattinata altalenante, nel pomeriggio Piazza Affari si è assestata in territorio positivo, rimbalzando dopo le pesanti perdite degli ultimi giorni, anche se gli investitori restano preoccupati.

Traders work on the floor of the New York Stock Exchange (NYSE) in New York, U.S., May 29, 2018. REUTERS/Brendan McDermid - RC1DA82C5730

Non ha ancora trovato alcuno sbocco la crisi politico istituzionale che ha seguito il naufragio del tentativo di formare un governo Lega-M5S, mentre si susseguono dichiarazioni contrastanti da parte delle varie forze politiche.

Carlo Cottarelli, incaricato dal presidente della Repubblica di formare un governo, ha preso tempo in attesa di segnali più chiari dai partiti, mentre si riparla di un possibile governo politico.

Sembra invece allontanarsi l’ipotesi di elezioni a luglio.

Distensione anche sul fronte dei titoli di Stato, con lo spread tra rendimento del decennale italiano e quello tedesco sceso fino a 249 punti per poi risalire nel finale in area 269.

** L’indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo del 2,09%. nonostante il recupero odierno, l’indice ha perso circa il 10% dallo scorso 16 maggio, all’indomani dell’uscita delle prime indiscrezioni dul contratto di governo M5S-Lega. Volumi molto sostenuti per un controvalore di 4,5 miliardi di euro. In Europa il benchmark Stoxx 600 segna +0,03%.

** Rimbalzano i titoli più penalizzati dal recente selloff. In particolare l’indice dei bancari avanza del 2,58%, in controtendenza rispetto allo Stoxx europeo di settore (-0,43%). Nel comparto positivo fa eccezione UBI, leggermente sotto la parità.

Uno studio di BofA Merrill Lynch sottolinea come la situazione politica italiana, con il rischio che i partiti populisti possano unire le forze alle prossime elezioni e sostenere una politica di bilancio troppo dispendiosa e ‘non realistica’, rende le banche italiane un “investimento difficile”.

Il broker taglia quindi i giudizi sugli istituti italiani: UNICREDIT e INTESA SP a ‘neutral’ da ‘buy’, BANCO BPM e UBI a ‘underperform’ da ‘neutral’. MEDIOBANCA, oggi tra i migliori titoli del listino con un balzo del 6,4%, resta invece ‘buy’. Lo studio mette inoltre in evidenza altri possibili rischi per il sistema bancario, come una futura carenza di liquidità o maggiori difficoltà nella vendita dei crediti deteriorati.

** FIAT CHRYSLER (FCA) ha chiuso in rialzo del 4% dopo una fiammata sulla scia di nuove indiscrezioni sul contenuto del piano industriale (presentazione l’1 giugno).

** Balza del 4,12% UNIPOLSAI sulla scia delle speculazioni stampa innescate dal recente rafforzamento della controllante UNIPOL nel capitale della compagnia assicurativa.

** Bene i titoli legati all’energia sulla scia del rialzo del prezzo del greggio. ENI guadagna il 2,62%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below