May 21, 2018 / 4:47 PM / 4 months ago

Borsa Milano tiene, indice FTSE Mib in calo per stacco cedole, forte Fca

MILANO (Reuters) - Piazza Affari contiene l’impatto dello stacco cedole ma il sentiment positivo dei mercati globali per l’affievolirsi dei timori su una guerra tariffaria tra Usa e Cina è frenato dai temi di politica interna.

Borsa Milano tiene, indice FTSE Mib in calo per stacco cedole, forte Fca. REUTERS/Lisi Niesner

I dubbi del mercato sul programma di governo del nuovo esecutivo Lega e M5s che dovrebbe vedere la nascita nelle prossime ore si riflettono maggiormente nell’allargamento dello spread Btp/Bund che sale fino a 190 punti base ai massimi da giugno 2017.

“Continua la crescita dello spread e questo penalizza le banche”, sottolinea un trader.

“Ci sono diverse cose del futuro potenziale governo che non convicono, a partire dal nome del premier e quelli dei vari ministri, così come non sembra piacere l’idea del miniBot. Insomma, non tira un’aria buona”, commenta l’operatore che cita anche i giudizi di Fitch sul nuovo governo nel giorno in cui Lega e M5s sono stati ricevuti al Quirinale per presentare il nome del prossimo candidato alla presidenza del Consiglio.

Secondo l’agenzia di rating, l’accordo di governo tra Lega e M5s incrementa i rischi per il merito di credito dell’Italia, in quanto fa intravedere un allentamento della disciplina fiscale e un potenziale danno al livello di fiducia.

L’indice FTSE Mib chiude con calo dell’1,52% ma considerando l’effetto dividendo l’indice sarebbe in modesto rialzo. Ben 19 società su 40 del paniere principale della borsa milanese hanno staccato la cedola con un impatto, secondo i trader, dell’1,7% circa.

** Il futures sul FTSE Mib è piatto. Volumi per un controvalore poco meno di 3 miliardi di euro. Il paneuropeo STOXX 600 avanza dello 0,3% circa. Londra +1%, Parigi +0,4% crca. Francoforte chiusa per festività.

** A Milano, tra i singoli titoli, svetta FIAT CHRYSLER con un guadagno del 2,6 % in attesa del piano industrale che verrà annunciato il prossimo primo giugno.

** SAIPEM riprende il rally con +2,16% ed è tra i migliori del FTSE Mib insieme a BUZZI (+2,15%) che ha staccato il dividendo.

** Tonica CNH INDUSTRIAL +1,67% che beneficia della buona trimestrale della rivale Usa Deere (pubblicata venerdì a Borsa aperta) e la possibile tregua nella guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.

** Tra i bancari, UBI sale dell’1,7% mentre all’opposto INTESA SANPAOLO perde lo 0,6% circa. Positiva BPER (+0,9%) mentre CREVAL scivola di oltre il 6%.

** Andamento contrastante anche per i petroliferi, con ENI in calo dello 0,79% mente SARAS balza di oltre il 6%.

** ANSALDO STS sale dell’1,6%. Il presidente di Hitachi Rail Alistair Dormer ha affermato che Hitachi è pronta a comprare le azioni di Elliott in Ansaldo Sts “ma a un prezzo equo”, secondo quanto riportato da Corriere Economia.

** FINCANTIERI rimbalza del 4,4% dopo il tonfo di venerdì. L’Australian Strategic Policy Institute ha pubblicato un documento in cui analizza i modelli proposti dalle tre società in lizza nella gara per le fregate australiane: BAE Systems, Fincantieri, Navantia.

** SS LAZIO cede il 6,2 dopo che ieri ha perso l’ultima partita di campionato contro l’Inter e non si è qualificata per la Champions League.

** Nel primo giorno di aumento di capitale, il titolo AS ROMA guadagna l’1,8%, mentre i diritti perdono il 29% circa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below