April 6, 2018 / 1:24 PM / 5 months ago

Dollaro rimonta dopo temporaneo calo su dato Usa, resta volatile

NEW YORK (Reuters) - L’atteso dato sull’occupazione Usa delude il mercato e spinge al ribasso il dollaro contro le principali valute, un calo che però ha una durata limitata e cede presto il passo a un rafforzamento della valuta Usa, che resta tuttavia abbastanza volatile. L’euro in particolare dopo il dato è temporaneamente balzato a 1,2257 dollari dai precedenti 1,2228, per poi ripiombare a 1,2217 dollari.

** Le cifre comunicate dal ministero del lavoro hanno mostrato che in marzo sono stati creati 103.000 nuovi posti di lavoro nel settore non agricolo, a fronte di attese per 193.000 nuovi impieghi. Si tratta del minimo degli ultimi sei mesi, ma al contempo un’accelerazione dei salari indica un rafforzamento del settore occupazionale che potrebbe spingere la Fed a ulteriori rialzi dei tassi d’interesse quest’anno. I guadagni medi per ora sono saliti dello 0,3% contro attese per 0,2%.

** Prima della diffusione delle cifre sull’occupazione, la valuta Usa appariva tonica e sembrava non risentire troppo dei timori legati alla guerra commerciale fra Usa e Cina. L’indice del dollaro contro un paniere di valute è temporaneamente precipitato a 90,307 dai precedenti 90,490, e alle 14,55 circa torna a salire in area precedente per un rialzo dello 0,04%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below