April 4, 2018 / 9:00 AM / 8 months ago

Mercati valutari poco mossi, investitori cauti su tensioni Usa-Cina

LONDRA (Reuters) - I mercati valutari sono per lo più poco mossi con gli investitori incapaci di prendere posizione e prevedere gli esiti delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti nonostante lo yen stia guadagnando leggermente terreno sul biglietto verde.

Il calo contenuto del dollaro riflette le posizioni dei trader divisi tra chi scommette che i dazi del presidente Usa Donald Trump sui beni cinesi e la risposta di Pechino danneggeranno la divisa e chi continua a essere fiducioso che la disputa avrà effetti limitati.

“Non c’è una linea comune sui mercati sugli impatti delle guerre commerciali”, spiega Jany Foley, FX strategist di Rabobank.

Ieri il biglietto verde ha guadagnato terreno sullo yen sulla scia di un aumento dell’appetito per il rischio e sui guadagni degli indici di Wall Street, favorendo una stabilizzazione della divisa Usa dopo i recenti cali.

Tuttavia una serie di dati macro — tra cui spicca l’inflazione di marzo della zona euro — potrebbero rifocalizzare l’attenzione degli investitori sulle politiche delle banche centrali, soprattutto nella zona euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below