February 27, 2018 / 8:13 AM / 7 months ago

Btp tengono in vista voto in clima risk-off con volumi sottili

MILANO (Reuters) - Nella penultima seduta prima delle elezioni, i Btp scambiano in territorio positivo in un generalizzato contesto di avversione al rischio, con volumi contenuti e una certa volatilità, in cui la carta italiana è più penalizzata rispetto alle controparti europee ma riesce comunque a reagire in modo composto.

Un trader di Unicredit al lavoro a Milano. Foto del 13 giugno 2013. REUTERS/Alessandro Garofalo

** Attorno alle 12,30 il differenziale Italia-Germania sul tratto a 10 anni vale 143 punti base, in rialzo dai 141 della scorsa chiusura, mentre il tasso del decennale di riferimento (febbraio 2028) vale 2,057% dal precedente 2,071%.

** A offrire sostegno alla carta ‘core’, e di riflesso anche ai periferici, la debolezza delle borse europee, Piazza Affari compresa, e di quelle asiatiche in un contesto di ‘risk-off’ generato dalle dichiarazioni dei giorni scorsi del governatore della Fed Jerome Powell.

** Powell — che alla Camera ha usato toni ottimisti sullo stato di salute dell’economia Usa alimentando le scommesse su quattro rialzi dei tassi negli Usa rispetto ai tre indicati dalla Fed — tornerà a parlare nel pomeriggio al Senato.

** “La tenuta del mercato a due giorni dalle elezioni è davvero buona”, commenta un trader di una banca italiana.

** Dal lato primario, mattinata ricca con le aste a medio lungo di Spagna e Francia. Nel dettaglio, Madrid ha collocato oltre 4,4 miliardi di euro in titoli di Stato con scadenza nel 2021, 2022 e 2028 oltre all’indicizzato 2030. Poco dopo la Francia ha assegnato complessivamente oltre 7 miliardi in Oat con scadenza 2026, 2028, 2041 e 2048.

** Dal lato macro, la mattinata registra una generalizzata seppur contenuta frenata del settore manifatturiero a livello europeo. I Pmi odierni, sommati ai dati sull’inflazione dei giorni scorsi che hanno registrato un calo, sono destinati ad accrescere le pressioni sulla Bce e a renderla più cauta nel ridurre gradualmente il suo stimolo monetario.

** E proprio la prospettiva di politiche monetarie divergenti tra Stati uniti ed Europa è alla base dell’allargamento del differenziale tra i titoli a breve Usa e tedeschi, ampliatosi al massimo di oltre 20 anni arrivato a quota 281 punti base, al massimo dall’aprile 1997. .

** Da segnalare il ‘roll’ del titolo di Stato a 30 anni su piattaforma TradeWeb passato dal marzo 2047 al marzo 2048.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below