February 21, 2018 / 11:34 AM / 5 months ago

Greggio in calo su rafforzamento dollaro, attesa aumento scorte Usa

LONDRA (Reuters) - E’ in calo il prezzo del greggio, su cui pesa il recupero del dollaro dopo i minimi di tre anni toccati la settimana scorsa e un previsto aumento della produzione Usa.

Intorno alle 12, il Brent tratta in calo di 71 cent a 64,54 dollari al barile, mentre il West Texas Intermediate scende di 74 cent a 61,19 dollari al barile.

L’Opec e altri produttori, compresa la Russia, discuteranno l’estensione della loro esistente cooperazione per diversi altri anni nella riunione di giugno, nel tentativo di evitare grossi shock al mercato, secondo quanto riferito ieri a Reuters dal ministro dell’Energia degli Emirati arabi uniti.

Nei mesi scorsi, il gruppo ha raggiunto l’accordo di tagliare la produzione di 1,8 milioni di barili al giorno per tutto il 2018 per drenare le scorte globali.

I prezzi sono comunque influenzati anche dai mercati fisici, che mostrano segnali di debolezza stagionale, con la maggior parte delle raffinerie chiuse, parzialmente o completamente, per manutenzione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below