February 19, 2018 / 11:45 AM / 5 months ago

GREGGIO ai massimi due settimane su ripresa azionario, tensioni Medio Oriente

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio toccano i massimi di quasi due settimane sostenuti dai rialzi dei mercati azionari globali e dalle nuove tensioni politiche in Medio Oriente, anche se i timori sulla crescita della produzione Usa hanno frenato i rialzi.

L’azionario europeo è in crescita per la quarta seduta consecutiva e quello mondiale si dirige verso la sesta sessione di guadagni evidenziando una decisa ripresa dalle recenti forti vendite scatenate dalla paura per l’inflazione.

** Attorno alle 12,00 il futures sul Brent sale dello 0,41% a 65,25 dollari dopo avere toccato nei precedenti scambi i massimi di undici giorni a 65,45 dollari. Il derivato Usa avanza dello 0,58% a 62,26 dollari dopo un balzo dell’1,4% ai massimi dal 7 febbraio.

** Sul fronte geopolitco il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha detto ieri che “se necessario” Israele agirà non solo contro gli alleati dell’Iran ma contro l’Iran stesso dopo che gli incidenti nel confine siriano hanno portato i Paesi nemici del Medio Oriente allo scontro diretto.

** Oggi sono attesi scambi più sottili a causa della festività dei mercati in Usa e nella Grande Cina.

** Il conteggio settimanale degli impianti di trivellazione Usa attivi, indicatore della produzione futura, ha mostrato una crescita di 7 unità a 798, il massimo da aprile 2015, secondo il report di Baker Hughes.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below