September 29, 2017 / 7:24 AM / a year ago

Btp poco mossi in chiusura, aggiustamenti fine mese e fine trimestre

MILANO (Reuters) - Secondario italiano sulle posizioni in chiusura, a conferma di un’intonazione leggermente positiva evidenziata già in mattinata e cementata dalla dinamica inferiore alle attese dei prezzi al consumo di settembre, a livello sia nazionale sia di zona euro.

Un operatore a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

** Pressioni inflative ancora ampiamente contenute, è il ragionamento degli investitori, dovrebbero persuadere la Bce a procedere al rallentatore, o comunque con grande cautela, nel progressivo ritiro delle misure di stimolo.

** La discesa dei rendimenti procede comunque in paallelo sia sulla curva tedesca sia sui periferici e secondo gli operatori va messa in relazione in primo luogo all’aggiustamento di posizioni in vista della fine del mese e del trimestre.

** “Gli spunti macro non sono certo mancati, ma è soprattutto la chiusura del trimestre e l’aggiustamento dei portafogli a guidare il mercato” commenta un trader, che mette decisamente in secondo piano i timori geopolitici e l’incertezza che precede il controverso referendum di domenica per l’autonomia catalana.

** La performance della carta spagnola è comunque lievemente peggiore di quella italiana: lo scarto di rendimento tra decennale Btp e Bund è di 171 punti base, quello Spagna/Germania di 115, di conseguenza la forbice tra decennale Bono e Btp si porta a 56 centesimi.

** Oltre alle incognite esclusivamente politiche sul voto di domenica, Madrid guarda anche alla decisione di Standard & Poor’s sul rating sovrano in arrivo tra poche ore.

** Con le riapertura riservate agli operatori specialisti, il ministero dell’Economia ha assegnato nel pomeriggio complessivi 900 milioni di euro tra Btp e 5 e 10 anni insieme al CctEu. Stando a calcoli Reuters, con il perfezionamento delle aste di fine settembre il Tesoro ha soddisfatto il 72% delle esigenze di finanziamento per il 2017.

** Annunciati intorno a metà seduta gli appunatmenti chiave del primario per la prossima settimana: nella seduta di giovedì si terrà l’offerta fino a 8,5 miliardi di nuova carta francese — con il nuovo decennale maggio 2028 cedola 0,75% insieme a una riapertura del benchmark 2048 — mentre il Tesoro spagnolo metterà a disposizione le scadenze 2022 e 2029 insieme all’indicizzato 2024 per un importo che verrà comunicato lunedì.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below