27 settembre 2017 / 10:33 / tra 3 mesi

Btp calano meno di Bund su piano fiscale Usa, nuovo minimo storico per Bot 6 mesi

MILANO (Reuters) - In tarda mattinata il secondario italiano scambia in calo, in linea con la totalità della zona euro, sovraperformando tuttavia la carta tedesca penalizzata dai toni aggressivi usati ieri sera da Janet Yellen e dalle attese per il piano fiscale Usa, in una seduta in cui il Tesoro ha visto toccare un nuovo minimo storico il tasso del Bot a 6 mesi in asta.

Attorno alle 12 il premio dei tassi tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 175 punti base dai 177 del finale di seduta, sui massimi da fine agosto, mentre il tasso del benchmark decennale agosto 2027 -- rollato ieri -- balza a 2,21% da 2,18% dell‘ultima chiusura non lontano dal massimo di seduta a 2,22%, massimo da metà luglio.

A gravare sul mercato obbligazionario -- e a sostenere invece quello azionario -- contribuisce l‘attenzione degli operatori per l‘atteso annuncio del presidente Usa Donald Trump sul pacchetto di riforma fiscale che dovrebbe concretizzarsi nel pomeriggio. Ieri invece i toni ‘hawkish’ di Yellen hanno fatto salire i tassi dei governativi Usa.

“E’ chiaro che le attese per l‘annuncio di Trump hanno un impatto maggiore sulla carta tedesca che si riflette, seppur in modo più lieve, anche su quella italiana. A livello di zona euro la Spagna, nonostante i grattacapi con il referendum catalano, riesce a non reagire in modo scomposto. Dubito tuttavia che se nel fine settimana ci saranno complicazioni, il mercato lunedì non ne risenta”, ragiona un trader di una banca italiana.

Il tasso del decennale spagnolo di riferimento attorno alle 12 vale 1,62% da 1,61% della chiusura di ieri.

Sul fronte del primario, Via XX Settembre ha collocato tutto l‘importo offerto -- 6 miliardi contro i 6,5 in scadenza -- in Bot a sei mesi con tassi in calo a -0,382%, nuovo minimo storico, da -0,356% di fine agosto.

“Mi pare che l‘asta sia andata bene, i prezzi sono buoni rispetto al mercato e buona è pure anche la domanda. Dopo l‘incoraggiante performance dei Ctz di ieri, vediamo domani come andranno le aste a medio lungo: dubito che il tasso fisso possa ignorare la discesa del Bund”, aggiunge l‘operatore.

Dopo il nuovo minimo storico toccato ieri dal Ctz a -0,22%, domani si concluderanno le aste di fine mese con il Tesoro che metterà a disposizione degli investitori tra 4,5 e 6 miliardi di euro nelle riaperture dei Btp a 5 e 10 anni e nel Ccteu.

Positivi gli spunti che giungono dal lato macro con gli indici di fiducia di imprese e consumatori. In particolare, dai dati Istat, emerge il balzo della fiducia delle imprese manifatturiere, il cui indice sale a 110,4 da 108,5 (108,1 le attese), toccando il livello più alto da agosto 2007.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below