September 27, 2017 / 8:18 AM / in a year

Euro in calo a minimo un mese su apprezzamento dollaro dopo Yellen

LONDRA (Reuters) - Euro in calo al minimo di un mese penalizzato dal rialzo del dollaro innescato dalle parole di ieri della presidente Fed e da un mercato che sta ancora metabolizzando l’esito delle elezioni tedesche.

Dopo aver guadagnato oltre il 14% da inizio anno, la divisa unica ha ceduto circa il 3% rispetto al massimo di 1,2092 toccato l’8 settembre mentre gli investitori riorientano rapidamente le aspettative di un aumento dei tassi Usa.

Sulla base dell’andamento dei futures, la possibilità di un rialzo dei tassi entro dicembre è pari al 70%, rispetto a meno del 20% di un mese fa, con le dichiarazioni ‘hawkish’ della Yellen che hanno rinfocolato le attese in questo senso.

Ieri sera da Cleveland la presidente della Fed ha detto che la banca centrale deve proseguire con il percorso di graduale rialzo dei tassi nonostante la debolezza dell’inflazione.

Negli scambi europei del mattino, l’euro è arrivato a cedere lo 0,4% a 1,1747 sul dollaro, al minimo dal 23 agosto. La divisa unica perde terreno anche nei confronti di altre valute, toccando il minimo di dieci settimane nei confronti della sterlina e il minimo di due settimane a 1,14075 sul franco svizzero.

“Per quanto riguarda il cambio euro/dollaro è probabile un’ulteriore correzione”, spiega Kit Juckes, strategist valutario di Societe Generale a Londra.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below