September 26, 2017 / 4:11 PM / 10 months ago

ESCLUSIVA - Abu Dhabi tratta cessione jet executive Piaggio Aerospace a consorzio cinese

ROMA (Reuters) - Un fondo sovrano di Abu Dhabi intende vendere il ramo di azienda che produce jet executive di Piaggio Aerospace a un consorzio cinese a sostegno statale e l’operazione è adesso all’esame del governo, secondo una fonte vicina alla situazione.

ESCLUSIVA - Abu Dhabi tratta cessione jet executive Piaggio Aerospace a consorzio cinese. REUTERS/Regis Duvignau

La mossa del fondo Mubadala arriva proprio mentre all’interno dell’Unione europea cresce il dibattito su come limitare gli investimenti cinesi in settori ad alta tecnologia specialmente se effettuati da società controllate dallo Stato.

Facendo parte del settore difesa, in cui il governo italiano dispone del golden power, Piaggio Aerospace deve notificare al governo ogni importante operazione di cessione.

Non è chiaro se il governo nutra preoccupazioni rispetto alla prospettiva che l’ultima generazione del P180 passi in mani cinesi.

Il settore difesa e sicurezza di Piaggio Aerospace costruisce droni per la sorveglianza che condividono la stessa piattaforma del P180.

Piaggio Aerospace è già controllata interamente da un investitore straniero, il fondo Mubadala di Abu Dhabi.

Mubadala e Piaggio Aerospace hanno entrambi preferito non commentare.

“Recentemente, Mubadala ha notificato alle autorità italiane che vuole vendere il ramo di azienda dei veicoli commerciali P180 a società cinesi pubbliche e private”, ha detto la fonte senza indicare il nome dei potenziali acquirenti.

“Prima venderanno la licenza, poi la proprietà intellettuale. Il governo lo sta esaminando perchè Piaggio Aerospace fa parte del settore difesa”.

Una seconda fonte vicina alla situazione ha detto che Mubadala sta trattando la cessione delle attività commerciali, che includono il jet P180, ma senza identificare i compratori o la loro nazionalità.

Roma può porre il veto su vendite o acquisti nei settori che considera strategici come difesa, energia, telecomunicazioni e sicurezza pubblica.

L’Italia non ha mai esercitato questo potere ma con la Francia e la Germania ha accolto con favore, questo mese, la proposta del capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker di porre condizioni più stringenti per gli investimenti stranieri in settore strategici specialmente se condotti da aziende extra Ue controllate o finanziate da stati stranieri.

Nel luglio dello scorso anno, Piaggio Aerospace ha annunciato di voler vendere le divisioni motori e manutenzione. Nello stesso mese, Mubadala ha venduto la sua quota dell’80% in SR Technics, un’azienda svizzera di manutenzione per l’aviazione, alla cinese HNA Aviation.

Il mercato cinese dei jet executive ha stentato a decollare a causa principalmente dei controlli governativi sull’uso dello spazio aereo per uso civile. Dal 2012 le vendite hanno rallentato e per quest’anno è atteso solo un modesto 1% di crescita per la flotta di jet privati.

Pechino, tuttavia, ha promesso più volte nell’ultimo anno di voler sviluppare il settore aereo, anche attraverso la costruzione di nuovi aeroporti e la liberalizzazione di spazio aereo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below