September 22, 2017 / 12:35 PM / a year ago

Intesa Sanpaolo chiuderà gran parte 600 filiali ex venete tra dicembre e febbraio

MILANO (Reuters) - Intesa Sanpaolo completerà la migrazione informatica delle due ex banche venete, Popolare Vicenza e Veneto Banca, nel weekend tra l’8 e il 10 dicembre e conta di chiudere la maggior parte delle 600 filiali, per cui è previsto il taglio, tra dicembre e febbraio.

Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo. Foto del 27 aprile 2017. REUTERS/Giorgio Perottino

Lo ha detto il responsabile della Banca dei Territori, la divisione retail del gruppo, Stefano Barrese nel corso della presentazione del format Sharingdreams, elaborato per incoraggiare la ripresa economica.

“La migrazione informatica delle due ex venete sarà fatta tra l’8 e il 10 dicembre. Fatta la migrazione, il sistema informatico sarà quello di Intesa”, ha spiegato Barrese.

Intesa ha acquistato a giugno, al prezzo simbolico di 1 euro, gli asset buoni delle due banche venete nell’ambito della procedura di liquidazione ordinata.

La banca ha previsto oltre all’uscita volontaria di 4.000 persone anche la chiusura di oltre 600 filiali. “La fetta più grande sarà fatta tra dicembre e febbraio”, ha detto a questo proposito Barrese.

Ieri il sindacato Fabi ha comunicato che le prime 1.000 uscite sono state già completate.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below