September 22, 2017 / 7:14 AM / 5 months ago

Btp deboli su movimenti tecnici dopo calo su Fed, Portogallo cede

MILANO (Reuters) - MILANO, 22 settembre (Reuters) - Il secondario italiano è in calo insieme al Bund ancora sulla scia della Fed, mentre il Portogallo, miglior performer della settimana, che aveva retto anche in un contesto di debolezza generale dei periferici, inizia a vedere qualche presa di profitto.

** “Si avverte ancora la scia Fed, ma ormai sono per lo più movimenti tecnici. L‘Italia risente delle incertezze politiche, che pesano sul debito del Paese più di quanto non facciano le questioni catalane su quello della Spagna”, osserva Piero Grilli, responsabile del desk governativi di Banca Akros. “Le minacce coreane d‘altra parte non sembrano pesare in maniera eccessiva, non sono nuove e il mercato le assorbe meglio di quanto non facesse quest‘estate, infatti anche il Bund -- titolo rifugio per eccellenza -- è in calo”.

** Sullo sfondo restano dunque ancora le parole della presidente della Fed, che mercoledì è apparsa più ‘hawkish’ delle attese.

** Pyongyang, secondo l‘agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, che ha riportato le parole del ministro degli Esteri nordcoreano, potrebbe testare una bomba all‘idrogeno nell‘Oceano Pacifico in risposta alla minaccia del presidente Usa Donald Trump -- definito “disturbato mentale” da Kim Jong Un -- di distruggere il Paese.

** Sul fronte politico europeo, si aspettano le elezioni tedesche di questo fine settimana e gli sviluppi della situazione in Spagna, dopo che la polizia spagnola ha arrestato nei giorni scorsi il vice ministro dell‘Economia della Catalogna, in vista di un referendum non autorizzato sull‘indipendenza.

** Ieri il governatore di Banca d‘Italia Ignazio Visco ha detto che l‘elevato debito pubblico e il basso potenziale di crescita rendono l‘Italia vulnerabile a tensioni finanziarie, mentre Banca d‘Italia ha confermato la stima di una crescita del Pil 2017 dell‘1,5%.

** Attorno alle 12, lo spread Portogallo-Germania sul tratto decennale quota 201 punti base da 193 ieri in chiusura. Il Portogallo ha una finestra per emissioni mercoledì prossimo. Secondo il servizio di Thomson Reuters Ifr, Lisbona starebbe valutando un‘emissione via sindacato, dopo lo slancio conferito al debito del Paese dall‘uprade di venerdì scorso da parte di S&P, la prima delle tre grandi agenzie di rating a riportare il debito sovrano portoghese in ambito ‘investment grade’.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below