21 settembre 2017 / 10:58 / un mese fa

Banca centrale cinese chiede a banche blocco prestiti a clienti nordcoreani

PECHINO/HONG KONG (Reuters) - La Banca centrale cinese ha imposto alle banche il blocco dei servizi finanziari e la chiusura dei prestiti esistenti ai clienti nord coreani, secondo quanto riferito da quattro fonti a Reuters.

Il leader nordcoreano Kim Jong Un, di spalle mentre segue il lancio di un missile. KCNA via REUTERS

In un documento la Banca centrale cinese ha chiesto alle banche nazionali di implementare pienamente le sanzioni delle Nazioni Unite contro la Corea del Nord, mettendo in guardia dai rischi economici e reputazionali in caso di mancato rispetto di tali obblighi. Secondo le fonti, le banche hanno ricevuto il documento lunedì.

Il documento, visto da Reuters, sottolinea come “al momento, la gestione dei business collegati alla Corea del Nord sia diventato un tema politico e di sicurezza di livello nazionale”.

La Banca centrale cinese invita le banche a spiegare ai clienti che, alla luce del rispetto degli impegni internazionali, non possono gestire nessun business connesso alla Corea del Nord.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below