11 settembre 2017 / 10:12 / in un mese

Greggio debole su timori Irma possa ridurre domanda negli Usa

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio si muovono in calo sui timori che l‘uragano colpendo fortemente un‘area densamente abitata come la Florida possa ridurre la domanda nel principale Paese per consumi di greggio al mondo.

Le perdite sono tuttavia contenute grazie ai colloqui del fine settimane fra il ministro saudita al Petrolio e le altre controparti su una possibile estensione a oltre il mese di marzo dell‘accordo per ridurre la fornitura a livello globale.

Il futures sul Brent scadenza novembre cede 18 centesimi a 53,61 dollari, mentre il greggio benchmark Usa West Texas Intermediate cresce di 32 centesimi a 47,80 dollari.

L‘uragano ha generato un black out per circa 4 milioni du abitazioni in Florida e imprese, mentre milioni di persone sono evacuate. “Riteniamo che Irma avrà un impatto negativo sulla domanda di petrolio, ma non sulla produzione o sulla lavorazione”, ossreva un broker.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below