6 settembre 2017 / 08:10 / 3 mesi fa

Italia, Pagani: convinto crescita Pil 2017 possa superare 1,5%

MILANO (Reuters) - Il capo della segreteria tecnica del ministero dell‘Economia, Fabrizio Pagani, si dice personalmente convinto che la crescita del Pil italiano possa superare l‘1,5% quest‘anno ma, per le previsioni ufficiali, rimanda alla nota di aggiornamento al Def che uscirà nelle prossime settimane.

“Penso che possiamo fare meglio di 1,5% quest‘anno”, ha detto Pagani nel corso del suo intervento alla seconda giornata dell‘Italian Equity Week organizzata da Borsa Italiana.

“Questa non è la posizione ufficiale del ministero ma la mia convinzione personale”, ha precisato.

Le ultime previsioni ufficiali del governo, risalenti ad aprile, indicavano per il 2017 una crescita di 1,1%.

L‘andamento del Pil nel primo semestre tuttavia si è rivelato migliore delle attese e, secondo Istat, il Pil potrebbe crescere di 1,5% nell‘anno in corso. Il governo, secondo quanto riferito a Reuters da una fonte, dovrebbe alzare la previsione di crescita a 1,4-1,5%.

BANCHE, TORMENTONE FINITO

Nel corso dell‘intervento, Pagani ha ripercorso l‘azione dell‘esecutivo e i provvedimenti presi, sottolineando in particolare le misure per risolvere le crisi bancarie, su tutte quelle di Monte dei Paschi e dei due istituti veneti. “Il tormentone sulle banche è finito”, ha affermato il dirigente del Mef.

Altro elemento messo in evidenza di fronte alla platea di investitori sono gli strumenti messi a punto per gestire lo smaltimento dei non perfoming loans, che permetteranno, ha affermato Pagani, alla fine di quest‘anno di osservare un significativo miglioramento della situazione rispetto a quella di inizio 2017.

Infine, uno sguardo alle elezioni della prossima primavera, che Pagani ha detto essere il tema su cui si concentrano le domande degli investitori.

“La domanda che adesso gli investitori fanno è cosa succederà con le prossime elezioni”, ha detto Pagani. “Ovviamente non lo so, ma ritengo che le riforme fatte siano ben radicate e mostreranno i loro effetti positivi all‘opinione pubblica nei prossimi mesi. Le riforme, quindi, potrebbero avere anche un effetto sul panorama del voto”. Ha concluso.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below