1 settembre 2017 / 09:05 / tra 4 mesi

Zona euro, manifattura accelera in agosto grazie a forte domanda

(Reuters) - L‘attività manifatturiera della zona euro ha accelerato in agosto e ha registrato la più spedita crescita degli ordini per export da febbraio 2011 nonostante il rafforzamento della moneta unica.

L‘indice finale Pmi a cura di Markit è salito a 57,4, in linea con la lettura preliminare, da 56,6 a luglio ed è tornato sui livelli a cui era arrivato a giugno, quando aveva segnato un massimo da aprile 2011.

“La significativa ripresa dell‘attività manifatturiera della zona euro ha riguadagnato spinta in agosto” preannunciando un altro buon dato di Pil per il terzo trimestre, ha sottolineato Chris Williamson, capo economista di IHS Markit.

“Le aziende stanno beneficiando di un incremento della domanda interna grazie al miglioramento dell‘economia e di una crescende domanda estera”.

Il sottoindice sulla produzione è balzato a 58,3 da 56,5 di luglio, poco sopra la lettura preliminare di 58,1.

Quello sugli ordini per export, che include anche il commercio all‘interno dell‘area euro, ha toccato un massimo da sei anni e mezzo a 58,5, in linea con la stima flash di agosto, da 56,8 a luglio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below