30 agosto 2017 / 10:47 / tra 4 mesi

Borse Europa leggermente positive dopo calo su Corea, guardano a risultati

LONDRA (Reuters) -

L'ingresso del London Stock Exchange, la borsa di Londra. Foto del 15 agosto 2017. REUTERS/Neil Hall

Le borse europee sono tornate in rialzo, all‘indomani dei timori per la stabilità internazionale provocati dal lancio di un missile sul Giappone da parte della Corea del Nord.

Intorno alle 12,10 l‘indice europeo di borsa STOXX 600 segna +0,49%.

In rialzo anche le blue-chip della zona euro: +0,4%. Francoforte guadagna lo 0,46%, Londra lo 0,24%, Parigi lo 0,4%.

Il comparto bancario, che ieri aveva trascinato al ribasso gli indici, in mattinata è salito fino a +0,9%, e ora segna +0,5%.

Scomparsi i timori di una correzione prolungata, gli strategist di Credit Suisse spiegano: “È improbabile che momenti cpme questi di nervosismo sul mercato si trasformino in periodi più lunghi in cui prevale la ricerca di investimenti non a rischio”

Gli investitori rivolgono l‘attenzione ai risultati trimestrali finora incoraggianti.

** L‘azienda francese di apparecchiature mediche Biomerieux guadagna il 7,5% dopo aver innalzato le previsioni per il 2017, sulla base di un robusto semestre. Il titolo è salito di oltre il 30% su anno, rispetto alla media dell‘1% del settore.

** L‘emittente tedesca RTL guadagna oltre il 2,5% dopo l‘aumento dei ricavi nel secondo trimestre, oltre le attese, nonostante un mercato pubblicitario più difficile. Il settore media europeo guadagna lo 0,9%.

** In rialzo (fino al 5%, per poi attestarsi sull‘1,5% circa) anche le assicurazioni svizzere Baloise, grazie alla crescita dei profitti nel primo semestre e all‘aumento del giro d‘affari.

** Sale di circa il 3% la società finlandese di ascensori Kone, dopo che gli analisti di Morgan Stanley l‘hanno preferita a Schindler, spiegando che potrebbe beneficiare maggiormente dalle commesse cinesi di ascensori.

** Il supermercato online britannico di alimentari Ocado sale del 4% dopo il “buy” assegnato dagli analisti di Citi.

** Perde invece oltre il 3% il costruttore svedese JM dopo che l‘associazione di settore norvegese ha annunciato la vendita del proprio pacchetto azionario.

Sebbene ci siano stati alcuni alti e bassi più marcati nelle ultime settimane sui mercati europei, sullo sfondo di un anno insolitamente calmo, i sell-off si sono affievoliti grazie alla fiducia degli investitori globali sulla crecita economica della regione e sulle valutazioni relativamente basse dei titoli, rispetto agli Usa. Anche la crescita dei profitti resta incoraggiante. Con la maggior parte delle aziende quotate che ormai hanno fornito i propri numeri, i dati Thomson Reuters stimano che i profitti per lo STOXX 600 aumenteranno del 16% su anno nel secondo trimestre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below