August 28, 2017 / 11:05 AM / 6 months ago

Greggio, futures Usa sotto pressione, Harvey colpisce raffinerie

LONDRA (Reuters) - I mercati petroliferi sono in fermento dopo che la tempesta tropicale Harvey nel weekend ha seminato devastazione lungo la costa del Golfo del Messico, colpendo anche numerose raffinerie.

** I prezzi della benzina Usa hanno toccato i massimi di due anni sulla scia delle forti inondazioni causate dalla tempesta, che hanno costretto le raffinerie dell‘area alla chiusura. I futures sul greggio Usa sono invece scesi in quanto lo stop dell‘attività di raffinazione potrebbe ridurre la domanda di greggio americano.

** Gli effetti sui derivati sul Brent sono d‘altro canto bilanciati dai blocchi degli oleodotti in Libia, che hanno tagliato di quasi 400.000 barili al giorno la produzione del paese.

** Intorno alle 12,40 italiane il futures sul Brent per consegna ottobre guadagna 2 cent a 52,43 dollari al barile. La scadenza analoga del greggio leggero Usa arretra di 52 cent a quota 47,35.

** Harvey è l‘uragano più forte che abbia colpito il Texas da oltre 50 anni, causando tra l‘altro la chiusura del porto di Houston. Il Texas ha una capacità di raffinazione di 5,6 milioni di barili al giorno e la Lousiana di 3,3 milioni. Si stima che la tempesta abbia fermato oltre due milioni di capacità.

** I prezzi spot per i futures sulla benzina Usa balzano di oltre il 5% dopo aver toccato un massimo di 1,7799 dollari al gallone, livello più alto da luglio 2015.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below