August 23, 2017 / 2:21 PM / 8 months ago

Bundesbank riporta in Germania maggioranza proprie riserve auree

FRANCOFORTE (Reuters) - La Bundesbank ha riportato a Francoforte gran parte delle proprie riserve auree, secondo quanto comunicato dalla stessa banca centrale tedesca.

Le riserve — 3.378 tonnellate d’oro per un valore di circa 140 miliardi di euro — furono trasferite fuori dal Paese al picco della guerra fredda, in luoghi come New York, Londra o Parigi, ritenuti più sicuri rispetto a una possibile invasione della Germania da parte dell’Unione sovietica.

Tuttavia, complice la crisi economica recente, nell’opinione pubblica tedesca è cresciuto il malcontento per la permanenza all’estero delle riserve, con qualcuno che è arrivato addirittura a mettere in dubbio che esistessero ancora.

A conclusione di un’operazione dai contorni riservati, durata cinque anni, la Bundesbank ha riportato a Francoforte 674 tonnellate d’oro depositate presso Banque de France e la Federal Reserve di New York.

Ora nelle camere di sicurezza della banca centrale tedesca si trova oltre la metà delle riserve auree del Paese. Di quelle rimanenti, 1.236 tonnellate rimarranno indefinitamente a New York, mentre 432 presso Bank of England a Londra.

Durante la guerra fredda fino al 98% delle riserve è arrivato a essere depositato all’estero; la fetta più consistente rimpatriata, circa 931 tonnellate, fu trasferita da Bank of England nel 2000.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below