22 agosto 2017 / 07:18 / 2 mesi fa

Borsa Milano, indici passano in rosso con Europa positiva, Fca frena

MILANO (Reuters) - Piazza Affari peggiora a metà seduta portandosi sui minimi di giornata a fronte di borse europee che tengono i guadagni dell‘avvio.

La sede di Borsa Italia a Milano. Foto del 18 marzo 2013. REUTERS/Alessandro Garofalo

Nelle sale operative non segnalano motivi specifici alla base di questo andamento limitandosi a segnalare un atteggiamento cauto nei confronti del listino milanese che nelle recenti sedute si è comportata meglio degli altri listini continentali.

Un operatore cita un riflesso della debolezza dell‘obbligazionario, con lo spread che si è spinto fino a 170 punti base, sull‘andamento dell‘indice principale di Piazza Affari.

Sul mercato domina l‘attesa del forum annuale di Jackson Hole, che si terra tra giovedì e sabato, anche se eventuali novità di rilevo sulle politiche monetarie dovrebbero però arrivare solo dal fronte Fed.

Scarso, e di breve respiro, l‘impatto sulle borse dell‘indice Zew sulla fiducia degli investitori tedeschi che ad agosto ha registrato un peggioramento superiore alle attese..

** Attorno alle 12,35 l‘indice FTSE Mib cala dello 0,3%, l‘ALL Share dello 0,33%. In Eurooa lo Stoxx 600 avanza dello 0,5%.

** FIAT CHRYSLER frena (-0,09%) e si porta in leggero terreno negativo anche se sul mercato gli analisti continuano a scommettere sul ruolo del gruppo italo americano nell‘atteso consolidamento del settore e si esercitano con le valutazione dei vari brand nel portafoglio del gruppo automobilstico con particolare focus su Jeep.

** Sulla scia EXOR cede l‘1% circa.

** Ad appesantire il listino contribuisce il calo dei TELECOM ITALIA (-1,3%) e quello di SAIPEM (-1,4%) con quest‘ultima che risente della bocciatura di Barclays a “underweight”.

** Viene meno l‘appoggio dei bancari il cui indice passa in negativo (-0,16%) dopo i buoni progressi della mattinata, mentre in Europa il settore (+0,4%) si mantiene in rialzo.

** Unica nota positiva tra le banche del FTSE MIb UNICREDIT in rialzo dello 0,2% sotto i massimi di seduta. Il titolo si è apprezzato molto nell‘ultimo mese (+9,2%) grazie anche ai conti trimestrali migliore delle attese e nei prossimi mesi l‘attenzione degli investitori sul gruppo di Piazza Gae Aulenti si sposterà sul tema governance e rinnovo del board i cui lavori preparatori sono già stati avviati.

** Tra gli spunti rialzisti FERRAGAMO (+1%) riprende terreno dopo i recenti ribassi. Bene anche MONCLER e STM.

** Fuori dal listino principale BIM ben comprata (+2,1%) in vista delle offerte vincolanti per l‘acquisizione del controllo dell‘istituto che dovrebbero arrivare a fine mese al commissari liquidatori di Veneto Banca.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below