21 agosto 2017 / 06:41 / 4 mesi fa

Borse Asia-Pacifico, lieve aumento ma restano timori su Trump, Corea

21 agosto (Reuters) - L‘indice delle borse dell‘area Asia-Pacifico oggi è lievemente positivo, anche se diversi tra gli investitori restano poco covinti della effettiva capacità del presidente Usa Donald Trump di attuare le riforme promesse per sostenere la crescita, pur se il licenziamento di un suo discusso collaboratore sembra aver acceso qualche speranza in questo senso.

Trader al lavoro alla borsa di Hong Kong. Foto del 5 dicembre 2016. REUTERS/Bobby Yip

L‘indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,20 segna +0,42% a 526,26 punti. La Borsa giapponese oggi ha chiuso in calo dello 0,14%.

Venerdì scorso Trump ha licenziato uno dei suoi principali collaboratori, Steve Bannon, un nazionalista e sostenitore delle politica “America First”. I critici lo accusavano di antisemitismo e di sostenere il nazionalismo bianco.

“I mercati sembrano ritenere che l‘amministrazione (Sa) resterà fragilre e la sua capacità di attuare le politiche troverà ostacoli anche dopo l‘allontanamento di Bannon”, dice Masahiro Ichikawa, senior strategist di Sumitomo Mitsui Asset Management.

Anche se l‘uscita di scena di Bannon fa venire meno uno dei principali punti di frizione dentro la Casa Bianca, gli attacchi di Trump ai compagni di partito repubblicani dopo le violenze in Virginia nei giorni scorsi lo hanno isolato, suscitando interrogativi sulla sua reale capacità di governare tra gli stessi membri del Grand Old Party.

Intanto il dollaro è rimasto vicino ai livelli di venerdì scorso, quando aveva toccato i minimi da quattro mesi sullo yen, sintomo della incertezza politica che regna a Washington.

Gli investitori restano comunque preoccupati anche dalle tensioni tra Corea del Nord e Stati Uniti. Oggi partono le esercitazioni congiunte tra le truppe americane e quelle sudcoreane, e molti temono che il regime nordcoreano potrebbe rispondere con nuovi test missilistici, anche se la settimana scorsa Pyongyang aveva annunciato il rinvio della decisione di lanciare quattro missili verso Guam, base militare Usa nel Pacifico.

** SYDNEY ha chiuso in calo dello 0,54%, in particolare per l‘andamento dei titoli finanziari.

** SHANGHAI è positiva, come HONG KONG, trascinata dagli acquisti di titoli del gruppo telecom Unicom, dopo che il progetto di ampliare il peso degli investitori privati ha passato il vaglio della commissione cinese di borsa. Prada guadagna oltre il 2%.

** SEUL è in lieve perdita, dopo un avvio comunque positivo, sui timri per le possibili ripercussioni delle esercitazioni congiunte Usa-Sud Corea nell‘ambito delle tensioni con il regime nordcoreano.

** TAIWAN ha chiuso sostanzialmente piatta, come SINGAPORE.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below