16 agosto 2017 / 11:09 / 4 mesi fa

Greggio in rialzo su scia calo scorte greggio Usa

LONDRA (Reuters) - Il calo delle scorte statunitensi, mostrato ieri dai dati API, spinge al rialzo i prezzi del greggio, che trovano però un freno nell‘eccesso di produzione a livello globale.

Oggi occhi puntati sui dati ufficiali dell‘Energy Information Administration (Eia), attesi nel pomeriggio.

Ieri i dati dell‘American Petroleum Institute (API) hanno mostrato che le scorte Usa sono scese di 9,2 milioni di barili la scorsa settimana, a 469,2 milioni, rispetto ad attese di una contrazione di 3,1 milioni di barili.

Se i dati dell‘Eia confermeranno questo calo, sarà la settima settimana consecutiva con le scorte in discesa.

Anche la contrazione della produzione libica a causa di falle nella sicurezza presso uno dei maggiori giacimenti, quello di Sharara, sta aiutando i prezzi del Brent a salire.

Attorno alle 12,45 italiane, il futures sulle consegne di Brent ad ottobre guadagna 23 centesimi a 51,03 dollari al barile. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa avanza di 15 cents a 47,70 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below