15 maggio 2017 / 07:20 / 6 mesi fa

Borse Asia positive nonostante attacco cyber e Corea del Nord

15 maggio (Reuters) - L‘azionario dell‘area Asia-Pacifico tocca il livello più alto da due anni e si scrolla di dosso le paure legate all‘attacco cyber a livello globale e al nuovo test missimilistico condotto dalla Corea del Nord per verificare la sua capacità di condurre una guerra nucleare.

L‘indice MSCI guadagna lo 0,5% e staziona sul massimo da giugno 2015.

L‘offensiva cyber, che ha colpito aziende e organizzazioni di quasi 100 Paesi in tutto il mondo, potrebbe avere una recrudescenza oggi con i dipendenti che tornano nei loro uffici.

SHANGAI guadagna lo 0,2% e si lascia alle spalle cinque settimane di cali. Il governo ha rassicurato i mercati dicendo che i rischi nel settore bancario sono sotto controllo. L‘attacco cyber spinge al rialzo i titoli di settore come Venustech, che sale del 10%.

SEUL è lievemente positiva con gli operatori che si chiedono quale sia l‘esatta capacità offensiva della Corea del Nord. Balzano le società attive nella cybersecurity e quotate al segmento Kosdaq: ESTsoft sale del 9%.

MUMBAI cresce di quasi un punto percentuale. Idea Cellular perde oltre l‘8% su risultati societari deludenti.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below