6 ottobre 2016 / 08:22 / un anno fa

UniCredit tonica in borsa, spinta dalle ipotesi di maxi-offerte per Pioneer

** UniCredit è la migliore in borsa tra le banche italiane, che in media salgono dello 0,6%, nonostante il tono generale del mercato si sia deteriorato.

La sede centrale di UniCredit, a Milano. REUTERS/Stefano Rellandini

** Intorno alle 10 sale del 2% a 2,13 euro dopo aver sfiorato +4% in avvio di seduta. Il FTSEMib ha quasi azzerato i guadagni iniziali (+0,15%).

** Il titolo beneficia delle indiscrezioni stampa secondo cui Amundi (che non commenta) avrebbe presentato un‘offerta per Pioneer intorno a 4 miliardi di euro. Anche le altre manifestazioni di interesse, scrive il Messaggero, sarebbero nettamente sopra i 3 miliardi; in particolare la cordata POSTE, ANIMA e Cdp avrebbe offerto 3,4 miliardi e potrebbe ora cercare un alleato per competere con i francesi.

** Le ipotesi di stampa sull‘offerta di Amundi, se confermate, avrebbero un impatto positivo su UniCredit, scrive Icbpi. La valorizzazione sarebbe pari a oltre 20 volte gli utili medi e a circa l‘1,8% degli asset under management. Valori che potrebbero essere ragionevoli nell‘ipotesi in cui il compratore negoziasse con UniCredit accordi commerciali favorevoli per un periodo prolungato, conclude il report.

** Secondo un altro broker la vendita di Pioneer a 4 miliardi avrebbe un impatto positivo di 80/90 punti base sul CET1 di Unicredit contro i 50/60 punti previsti con una cessione intorno ai 3 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below