26 settembre 2016 / 10:27 / in un anno

BTP poco variati in clima cautela su prossimi appuntamenti politici

MILANO (Reuters) - Mercato obbligazionario italiano poco variato a metà seduta, in un clima di bassa propensione al rischio che vede i titoli di Stato della cosiddetta periferia della zona euro faticare a tenere il passo dei governativi ‘core’.

** Intorno alle 11,40 il rendimento del decennale italiano si attesta in area 1,21% da 1,22% della chiusura mentre lo spread con l‘analoga scadenza del Bund sale a 132 punti base da 130 punti base del finale di seduta di venerdì.

** In rialzo anche lo spread su Bund nel tratto decennale di Spagna (+ 3 pb a 108 pb) e Portogallo (+ 7pb a 354 pb).

** A suggerire una certa prudenza sui mercati globali l‘incombere del primo dibattito tra i candidati alla presidenza Usa Hillary Clinton e Donald Trump, che si affronteranno alle 3 del mattino di martedì, ora italiana.

** Con l‘annuncio oggi della data della consultazione popolare sulla riforma costituzionale, al cui esito sono legati le sorti del governo italiano, entrerà nel vivo la campagna referendaria, proprio mentre il governo sarà impegnato a negoziare con Bruxelles i termini della legge di bilancio 2017.

** Il Consiglio dei ministri odierno avrebbe dovuto varare la nota di aggiornamento con il nuovo quadro macroeconomico e di finanza pubblica ma, spiega a Reuters una fonte di maggioranza, l‘appuntamento con le nuove stime è stato rinviato a domani.

** Secondo la ricostruzione de ‘La Stampa’, che cita fonti del Tesoro, all‘origine del rinvio ci sarebbe l’assenza di un accordo politico sui numeri della prossima legge di bilancio: il problema riguarda soprattutto la definizione del livello del debito nel 2017.

** La questione, sempre secondo il quotidiano torinese, starebbe creando tensioni tra il ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan e il premier Matteo Renzi, che non vuole trovarsi a giustificare tagli di spesa alla vigilia del referendum costituzionale.

“Abbiamo di fronte una fase piuttosto delicata”, dice un dealer, che parla di volumi rarefatti. “Stamattina abbiamo visto il mercato cercare di muoversi al rialzo, ma poi il movimento è stato praticamente affossato dalla caduta della Borsa”. Piazza Affari intorno alle 11,40 cede l‘1,8%, con i bancari sotto pressione.

** La settimana che si apre sarà inoltre scandita dalla tornata di collocamenti di fine mese, al via domani, quando verranno messi a disposizione fino a 3,5 miliardi di Ctz e Btpei a 15 anni. Mercoledì 28 sarà la volta dei Bot semestrali, che verranno offerti per 6 miliardi, mentre giovedì 29 si chiuderà con i collocamenti a medio-lungo termine.

** I dettagli di questi ultimi saranno annunciati stasera a mercati chiusi, quando sarà reso noto anche il programma trimestrale di emissioni. Intesa Sanpaolo per l‘asta di giovedì stima che saranno emessi Btp 5 anni per 2 miliardi, fino a 2 miliardi di Btp 10 anni e il nuovo Ccteu per 3 miliardi di euro.

** Spunti al mercato potrebbero arrivare nel pomeriggio dall‘audizione trimestrale del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi di fronte al Parlamento europeo. Secondo quanto riferito da Reuters da alcune fonti interne e vicine al consiglio dell‘istituto centrale, non sarebbe orientata a modifiche radicali al proprio programma di acquisto asset da 80 miliardi al mese, ma solo ad aggiustamenti marginali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below