9 settembre 2016 / 10:47 / un anno fa

Greggio debole, ma si avvia a chiudere settimana in rialzo su attese Opec

TOKYO/LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio si muovono al ribasso, anche se la settimana si avvia a chiudersi per la prima volta in rialzo da tre settimane, dopo la crescita del 4% registrata ieri a seguito di un calo delle scorte di greggio Usa giunto a sorpresa.

I futures sul Brent e sul West Texas intermediate hanno guadagnato circa il 6% questa settimana dopo che i due principali produttori di greggio, l‘Arabia Saudita e la Russia, hanno raggiunto un accordo per cooperare nella stabilizzazione del mercato petrolifero.

Il Brent scadenza novembre cede 52 centesimi a 49,47 dollari al barile, dopo essere salito sopra 50 dollari per la prima volta in due settimane, con un balzo del 4,2% ieri.

Al Nymex, il greggio scadenza ottobre arretra di 50 centesimi a 47,12 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below