September 8, 2016 / 7:12 AM / a year ago

Autostrade, finalizzata cessione A4 ad Abertis

ROMA (Reuters) - Astaldi e Intesa Sanpaolo hanno annunciato di aver ceduto oggi in via definitiva alla spagnola Abertis la propria partecipazione nella società che controlla l‘autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova.

L‘accordo preliminare di cessione era stato firmato il 10 maggio scorso ed era subordinato al via libera da parte del governo italiano del prolungamento dell‘autostrada A31 Valdastico, avvenuto nelle scorse settimane.

Astaldi e Intesa Sanpaolo sono soci di Re. Consult insieme alla famiglia Tabacchi.

“La partecipazione in Re. Consult Infrastrutture ceduta dal Gruppo Astaldi, pari al 31,85%, è stata valutata in circa 130 milioni di euro, con pagamento del prezzo fissato al 2023”, dice una nota dell‘azienda di costruzione. “Astaldi e gli altri venditori hanno al contempo strutturato un‘operazione di cessione pro soluto del credito derivante dalla cessione e pertanto il closing dell‘operazione di oggi permette il contestuale incasso dell‘importo netto di 110 milioni di euro”.

A maggio Abertis aveva annunciato di avere raggiunto un accordo per acquisire il 51,4% delle autostrade italiane A4 e A31, “per un importo totale di 594 milioni di euro”.

La cessione di A4 era prevista nell‘ambito del programma di Astaldi per la dismissione degli asset in concessione.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below