19 agosto 2016 / 09:07 / in un anno

Brent in calo, prese beneficio dopo rally su speranze sostegno prezzi

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei futures sul petrolio sono in ribasso, invertendo il trend positivo registrato sui mercati asiatici.

Nigeria's Oil Minister Emmanuel Ibe Kachikwu arrives for a meeting of OPEC oil ministers in Vienna, Austria, June 2, 2016. REUTERS/Leonhard Foeger

Spintesi sino ai massimi da otto settimane, sostenute dalla speranza che i paesi produttori adottino misure per sostenerle, le quotazioni hanno cambiato direzione in Europa, probabilmente a causa delle prese di beneficio.

Ieri il ministro del Petrolio nigeriano, Emmanuel Ibe Kachikwu, ha affermato che, sebbene un taglio della produzione decisa a livello Opec sia improbabile, ci sono possibilità che il vertice tra i paesi produttori, che si terrà in Algeria il mese prossimo, possa varare misure a sostegno dei prezzi.

Analisti e trader, però, già in mattinata avvisavano che il rally dei prezzi era eccessivo rispetto all‘esito probabile dell‘incontro tra i membri dell‘Opec e gli altri paesi produttori, come la Russia, escludendo una riduzione dell‘offerta.

Attorno alle 10,50 italiane, il futures sulle consegne di Brent a settembre si attesta a 50,48 dollari il barile (-0,41 dollari), dopo aver oscillato tra 50,32 e 51,22 dollari. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa perde 0,22 dollari, a 48 dollari il barile, dopo aver oscillato fra 47,93 e 48,75 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below