10 agosto 2016 / 07:52 / in un anno

Dollaro frena su raffreddamento attese rialzo tassi Fed in 2016

LONDRA (Reuters) - Prevalgono prese di profitto sul dollaro, in un mercato che vede riemergere i dubbi sulla possibilità che la Fed alzi i tassi di interesse entro la fine dell‘anno.

Il capo della Fed Janet Yellen attends durante una conferenza stampa a Washington. REUTERS/Carlos Barria/File Photo

** I dati deboli di ieri sulla produttività Usa nel secondo trimestre hanno contribuito a raffreddare l‘ottimismo per le prospettive della crescita del Paese, rilanciato dagli ottimi numeri giunti venerdì scorso dal mercato del lavoro.

** A metà mattinata l‘euro/dollaro tratta poco sotto il massimo intraday di 1,1156, il livello più alto da quasi una settimana.

** Il dollaro/yen è sceso stamane fino a 101,14, circa una figura e mezzo sotto quota 102,66 toccata lunedì sull‘onda dei dati occupazionali Usa.

** “L‘uscita del terzo dato trimestrale consecutivo di declino della produttività Usa -- la striscia peggiore almeno dal 1980 -- non dice bene per le prospettive del dollaro”, spiega lo strategist valutario di Morgan Stanley Hans Redeker.

** In recupero sul biglietto verde c‘è anche la sterlina, dopo essere scesa ieri ai minimi dall‘11 luglio a seguito dei nuovi commenti espansivi giunti da un esponente della Bank of England.

** Il cambio sterlina/dollaro risale stamane sopra 1,30, soglia bucata al ribasso ieri fino a un minimo di 1,2956.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below