4 agosto 2016 / 10:57 / in un anno

Greggio ritraccia dopo rialzo mattinata, pesa eccesso offerta

LONDRA (Reuters) - Il greggio cancella i guadagni iniziali e passa in territorio negativo, appesantito dai massicci volumi di greggio invenduto e dall‘ampia disponibilità di prodotti raffinati in tutto il mondo.

Intorno alle 12,40 italiane il contratto sul Brent per consegna ottobre cede 52 cent (-1,2%) a 42,58 dollari, dopo un massimo intraday a 43,65 dollari.

La scadenza settembre sul greggio leggero Usa arretra di 34 cent a quota 40,49 (-0,8%), dopo un +3,3% nella seduta precedente.

I dati Eia diffusi ieri hanno mostrato un decumulo di 3,26 milioni di barili delle scorte Usa di benzina, molto superiore alle stime. Le riserve di greggio invece sono aumentate di 1,4 milioni mentre gli analisti si aspettavano una flessione.

“Forse il calo a sorpresa delle scorte di benzina ha aiutato i prezzi dei futures a restare stabili ma questo non cambia i fatti: gli Usa sono inondati di petrolio”, commenta Tamas Varga, analista di PVM Oil Associates.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below